Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

"Un consiglio comunale straordinario per scongiurare la chiusura di Marmotec"

"Carrara Possibile" risponde al sindaco. La lista torna all'attacco sul regolamento degli agri marmiferi

La lista “Carrara Possibile” che fa capo ad Andrea Vannucci e Gianenrico Spediacci giudica pretestuosa la replica del sindaco Francesco De Pasquale sulla questione Marmotec. Pertanto torna a richiedere un consiglio comunale straordinario per discutere del destino della fiera: “Nel leggere le dichiarazioni del sindaco in queste ore emerge con assoluta chiarezza quale sia il profilo che l’attuale amministrazione intende perseguire nel governo della città – si legge nella nota – risulta ormai chiarissimo che avendo passato i primi cento giorni tra cancellazioni, chiusure e poco altro nello stile “dilettanti allo sbaraglio” , il sindaco non trovi di meglio che sparare a casaccio argomentazioni senza costrutto, evidentemente non essendo in grado di rispondere nel merito alle questioni amministrative da noi poste”.

“Il compito che il 25 giugno i cittadini di Carrara hanno assegnato al sindaco De Pasquale consiste nel governare la città e provare a risolvere le molte questioni ad essa connesse. Non aiuta ad assolverlo il continuare ad evocare le amministrazioni precedenti, sulle quali i nostri concittadini hanno, ci pare, formulato un giudizio molto chiaro che, chi come noi ha fatto della esigenza di discontinuità un elemento fondante ha ben presente”.

“Pertanto nei prossimi giorni , come gruppo consiliare formalizzeremo una richiesta di un Consiglio straordinario in merito alla cancellazione di Marmotec, per comprendere dati alla mano se esistono, come noi crediamo, proposte che evitino questa grave perdita per la città, frutto di una frettolosa sinergia tra L’amministrazione attuale ed i vertici di Imm”.

“Chiederemo nel prossimo consiglio lumi sul regolamento degli agri marmiferi, sui problema dei beni estimati, che il sindaco per anni ha sostenuto che fosse risolvibile in un attimo e su quali siano gli investimenti sui quali l’amministrazione intende concentrare le risorse del prossimo bilancio, per il rilancio del tessuto commerciale ed urbano della città a partire da arredo urbano ed impianti sportivi”.

“Infine un’ultima precisazione in merito alle “presunte” assenze in Consiglio Comunale di Benedini Dante. Invitiamo il Sindaco a verificare tramite i suoi uffici come sono avvenute le notifiche di convocazione dei consigli comunali, sempre a proposito di dilettanti allo sbaraglio,” conclude il comunicato.