Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Segretariato sociale, Galleni: “Il 21 luglio era aperto e ha accolto 8 persone”

L’assessore interviene nuovamente, rivolgendosi al gruppo consiliare del Pd

A seguito dell’ulteriore esternazione Pd sull’operato della nuova amministrazione e relativa allo sportello handicap e segretariato sociale, con tanto di accuse rivolte all’assessore ai servizi sociali Anna Galleni di aver detto il falso, l’assessore così replica: “Ritenevo di essere stata esaustiva. Dato il grave tenore delle affermazioni mi vedo costretta a tornare sull’argomento. Non è vero – afferma – ciò che è stato riferito dall’opposizione: il segretariato sociale non è stato affatto chiuso. Non è vero, inoltre, che in data 21 luglio 2017 il segretariato sociale era stato soppresso. Era aperto, tant’è che l’assistente sociale preposta ha accolto otto persone (sei per segretariato, due per sportello) e ha compilato le relative schede, agli atti dell’ufficio. Non è vero quanto riferito dal gruppo Pd: lo sportello disabili presso l’Urp presentava barriere architettoniche e non tutelava la privacy. Il fatto era anche ben noto alla precedente amministrazione. Già in data 23 settembre 2014 – precisa l’assessore – le assistenti sociali inviavano missiva al dirigente e all’assessore del settore sociale, al sindaco e ai presidenti della Commissione handicap in cui veniva stigmatizzata l’assoluta inidoneità del luogo dovuta sia alla presenza di una barriera architettonica (due porte che si aprono verso l’esterno, limitando lo spazio d’ingresso e l’accesso a persone con disabilità in sedia a rotelle) sia la mancanza di privacy (la scrivania da utilizzare per il servizio era stata collocata in un atrio aperto con la presenza di due postazioni lavorative e con accesso al pubblico)”.

“Se fosse sfuggita la lettura di questa missiva – sottolinea Galleni – si invita chi sostiene il contrario o chi voglia sincerarsene di persona di recarsi sui luoghi, ci sono ancora. Il nuovo sportello handicap, collocato all’interno del Comune, a piano terra, è un ufficio a sé cui si accede senza barriere ed è provvisto di sala d’aspetto e sarà in funzione da domani, venerdì 28 luglio. Dispiace che l’opposizione non reputi la soluzione dignitosa e consona per chi ha disabilità o debba accedere al segretariato. Evidentemente – conclude l’assessore – le sensibilità sono differenti e ne prendo atto. Infine mi vedo costretta a dare ragione all’opposizione su un unico punto dell’articolo comparso sulla stampa: in politica è sempre bene non mentire. Si corre lo spiacevole rischio di venire sconfessati da documenti e fatti”.