LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Cosimo Ferri: «A Pontremoli 1,7 milioni di euro per completare il ponte Zambeccari»

«L’opera è stata quindi inserita - ha spiegato Ferri -  come richiesto, nella variazione al programma integrativo degli “interventi di completamento di beni immobiliari demaniali” per il triennio 2020-2022. Ringrazio la vice ministra Bellanova che ha seguito passo passo con serietà ed impegno in questi mesi, tutto il percorso del decreto e mi ha voluto subito informare dell’ottimo epilogo».

PONTREMOLI – L’onorevole nonché consigliere comunale a Carrara Cosimo Ferri comunica a Pontremoli e al suo sindaco, Jacopo Ferri, che il ponte Zambeccari potrà essere ultimato. E’ stata trovata la somma necessaria per completare i lavori di ristrutturazione e chiudere i cantieri del ponte: un importo complessivo di 1,7 milioni di euro che arrivano dal ministero delle Infrastrutture. «Una bella notizia per Pontremoli! – fa sapere Cosimo Ferri – Ho comunicato poco fa a Jacopo, sindaco di Pontremoli, che il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini ha firmato il decreto con cui ha assegnato le risorse per completare i lavori di ristrutturazione del Ponte Zambeccari di Pontremoli. Si tratta della somma complessiva pari ad 1.700.000 €, di cui 1.373.339,24 € spendibile subito e quella di 326.660,76 € nel 2023».
Ferri entra poi nel dettaglio su come siano stati reperiti i finanziamenti, vale a dire attraverso la variazione al programma integrativo degli interventi relativi agli immobili demaniali: «L’opera è stata quindi inserita – ha spiegato Ferri –  come richiesto, nella variazione al programma integrativo degli “interventi di completamento di beni immobiliari demaniali” per il triennio 2020-2022. Ha così trovato soluzione la problematica sula quale da tempo lavoravo insieme all’amministrazione e agli uffici ministeriali».
Cosimo Ferri si è rivolto infine alla viceministra Teresa Bellanova: « Ringrazio la vice ministra Bellanova che ha seguito passo passo con serietà ed impegno in questi mesi, con la grande collaborazione delle strutture ministeriali, tutto il percorso del decreto e mi ha voluto subito informare dell’ottimo epilogo. Ora finalmente l’amministrazione comunale avrà le risorse per iniziare al più presto i lavori e rimediare al grande disagio che la chiusura (prima totale e poi parziale) ha causato alla città ».