LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Marmo, nel distretto apuano solo i lavorati raggiungono i livelli pre-covid

Il dato emerge dal Monitor dei Distretti della Toscana, elaborato dalla Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo

Più informazioni su

MASSA-CARRARA – I distretti tradizionali toscani nei primi tre mesi 2022 hanno realizzato 5,7 miliardi di euro di esportazioni a prezzi correnti, superando di circa un miliardo il valore del primo trimestre 2019 (+20,1%) e del corrispondente periodo 2021 (+23,3%). Anche al netto dell’effetto prezzo, i settori manifatturieri delle specializzazioni distrettuali e dei poli mostrano variazioni positive rispetto al primo trimestre 2021 (+12%) e una crescita sostenuta rispetto al pre-crisi (+18%).

Come emerge dal Monitor dei Distretti della Toscana, elaborato dalla Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo, i principali raggruppamenti settoriali hanno realizzato una crescita rispetto al 2021, mentre rispetto al primo trimestre 2019 solo il Sistema casa sconta ancora un ritardo (-5,7%).

IL DISTRETTO DEL MARMO DI CARRARA

I distretti appartenenti al Sistema casa – è scritto nel report di Intesa – scontano ancora un ritardo con il primo trimestre 2019: in particolare il distretto del marmo di Carrara che, nonostante la crescita rispetto al 2021 del 20,3%, mostra un divario con il 2019 del -6,1% maturato principalmente nella componente grezza, mentre le vendite di marmo lavorato hanno raggiunto i livelli pre-crisi.

Più informazioni su