Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Le Istituzioni Informano di La Voce Apuana - Autorità Portuale

Porto, l’Authority con gli operatori di Marina di Carrara al Breakbulk di Rotterdam

Sommariva: «In questa fiera si respirava veramente “il sistema” portuale, con operatori sia della Spezia sia di Marina di Carrara»

MARINA DI CARRARA – Con lo spostamento da Brema a Rotterdam , primo porto europeo, l’edizione 2022 del Break Bulk Europe, la fiera annuale che riunisce i principali operatori con l’obiettivo di far incontrare domanda e offerta nel settore del general cargo, cresce in termini di rilevanza internazionale dopo la forzata pausa di due anni a causa delle restrizioni covid.

La rappresentanza dei due porti della Spezia e Marina di Carrara si è arricchita quest’anno della partecipazione, oltre a Tarros Group e Mdc Terminal di Dario Perioli Spa, di Fhp Holding Portuale, questi ultimi due, terminalisti nel porto di Marina di Carrara, forte di percentuali di crescita superiori ad ogni aspettativa, con numeri importanti nel primo trimestre 2022. Complessivamente il porto apuano ha movimentato 1.281.182 tonnellate (+76,4%) di merci, di cui 389.838 rinfuse solide (+539%) e 891.344 general cargo (+34%).

Nello stand dell’Adsp, molto visitato e realizzato dall’Ente per promuovere e creare business nei settori delle rinfuse e del project cargo, erano presenti Alessandro Becce, AD di FHP Holding Portuale; Michele Giromini, AD della Dario Perioli SpA e Danilo Ricci  General Manager di Tarros che ringraziano l’AdSP e il Presidente Mario Sommariva per la collaborazione ed il supporto fornito in questa occasione, e non solo.

L’Autorità di Sistema Portuale presente all’evento con la responsabile comunicazione, promozione e marketing, Monica Fiorini, ha infatti puntato molto quest’anno sul coinvolgimento degli operatori interessati a partecipare all’evento, con l’obiettivo di fare sistema e attrarre ulteriori traffici. Traffici che potranno aumentare anche grazie anche agli investimenti da parte pubblica e privata che consentiranno di ampliare lo spazio dedicato alle banchine in entrambi gli scali.

“Marina di Carrara sta vivendo una stagione molto fortunata, anche in relazione al general cargo, ed è sempre più punto di riferimento di aziende italiane ed estere – commenta il Presidente della AdSP Sommariva -, che prosegue: “In questa fiera si respirava veramente “il Sistema” portuale, con operatori sia della Spezia sia di Marina di Carrara che hanno fatto squadra lavorando per far conoscere le potenzialità di entrambi gli scali, vicini al loro potenziamento grazie ai progetti di ampliamento e sostenibilità ambientale”.

Alessandro Becce: “È un’ottima occasione per tornare ad incontrare face to face operatori e clienti del settore, riscoprendo il volto di una nuova normalità ritrovata, ma anche per presentare il nuovo volto del progetto FHP e dei servizi disponibili sulle basi di Carrara, dove ha sede la nostra holding e in cui crediamo molto,  oltre a Venezia, Monfalcone e Livorno”.

Michele Giromini : “Dopo qualche anno di assenza il Break Bulk di quest’anno è stato caratterizzato da una forte presenza di tutti gli operatori del settore e quindi un’ importante opportunità per il Gruppo Perioli, presente con tutto lo staff commerciale, per incontrare clienti e sviluppare nuovi business”.

Danilo Ricci: “Mai come quest’anno si può parlare di nuove opportunità concrete, e non solo nel settore Breakbulk. Un team di 12 persone,  compreso Hany Abdel Rahid di Tarros MedEgypt, ha rappresentato Tarros e le diverse società del gruppo che si occupano di tutti i settori della logistica integrata”.