Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Il governo lascia Albiano a bocca asciutta, Cna infuriata: «Tutto questo è assurdo»

Bedini: «Non arriverà nulla di tutto ciò che è stato promesso. Non ci resta che piangere»

ALBIANO MAGRA – «Non ci resta che piangere». È costretta a scomodare persino un grande cult della cinematografia italiana firmato da Roberto Benigni e Massimo Troisi, Cna Massa-Carrara per descrivere lo stato d’animo delle imprese di Albiano Magra che da tre anni galleggiano tra promesse disattese, rabbia e pochi fatti.

Nel frattempo parte delle macerie sono ancora nell’alveo, il ponte nuovo è in costruzione ma ci vorranno ancora mesi prima che sia pronto. La vicenda ha dell’assurdo: manca il decreto attuativo che avrebbe stanziato i 500mila euro a favore delle imprese di Albiano, nel comune di Aulla (ne abbiamo parlato qui). Cna, lo ricordiamo, è l’unica associazione di categoria che si è battuta e impegnata a fianco delle imprese per fare sentire la loro voce nei confronti di enti e rappresentanti istituzionali.

“Prendiamo atto di questa grave mancanza di rispetto nei confronti di una intera comunità e delle imprese. – spiega Paolo Bedini, presidente Cna Massa-Carrara – Non arriverà nulla di tutto ciò che è stato promesso. Questa vicenda ha dell’assurdo. Non ci resta che piangere”.