Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Italian Sea Group, svolta “verde”: energia fotovoltaica per il cantiere di Marina di Carrara

Verranno installati 5.375 pannelli per una capacità produttiva totale pari a 2.571 MWh/anno, equivalenti al 25% del consumo energetico totale

MARINA DI CARRARA – The Italian Sea Group conferma nell’ambito del piano di investimenti Tisg 4.1 l’impegno a ridurre l’impatto delle sue attività nel rispetto dell’ambiente, procedendo con il percorso di transizione ecologica dell’azienda attraverso il progetto di efficientamento energetico delle proprie strutture. Il piano – spiega una nota dell’azienda di Marina di Carrara – prevede l’installazione di un impianto fotovoltaico su 4 capannoni all’interno del cantiere, per il quale è stato concluso un contratto con Edp Energia Italia, società controllata dal gruppo globale Edp, quarto produttore mondiale di soluzioni volte alla produzione di energia eolica, presente in Italia dal 2019.

L’accordo, della durata di 7 anni, prevede l’installazione, la gestione, la manutenzione e il monitoraggio della soluzione fotovoltaica. L’impianto consentirà di produrre direttamente energia elettrica riducendo in modo consistente i costi energetici e verrà realizzato in due tranches nel corso del 2022: la prima durante il primo semestre, e la seconda entro la fine dell’anno. L’installazione si svilupperà su una superficie di 22.000 metri quadrati su cui verranno installati 5.375 pannelli per una capacità produttiva totale pari a 2.571 MWh/anno, equivalenti al 25% del consumo energetico totale del cantiere. L’energia prodotta sarà utilizzata per alimentare il ciclo di produzione delle navi, gli impianti di riscaldamento e condizionamento degli uffici, l’impianto di illuminazione e le altre necessità del cantiere.

Il progetto prevede anche l’installazione di colonnine elettriche da 22 kW che alimenteranno la ricarica di sei posti auto. L’utilizzo dei pannelli solari contribuirà alla riduzione delle emissioni di CO2 di 1.208 tonnellate ogni anno, pari all’anidride carbonica “catturata” da circa 7.500 alberi e garantirà a The Italian Sea Group anche un significativo risparmio in termini economici.