Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Le Istituzioni Informano di La Voce Apuana - Autorità Portuale

L’Autorità di sistema portuale entrerà nel consorzio Zia: «Riqualificare e rilanciare il territorio» foto

L'Adsp del Mar Ligure Orientale ha partecipato al Mipim di Cannes. Il presidente Sommariva: «Si potrà raggiungere un alto livello qualitativo e occupazionale di cui beneficeranno sicuramente sia la provincia della Spezia che quella di Massa-Carrara»

MARINA DI CARRARA – L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale ha partecipato al Mipim 2021, la grande fiera internazionale che si è tenuta a Cannes (Francia), dedicata al mercato immobiliare, allo sviluppo territoriale e ai progetti di riqualificazione urbana. Un’azione di marketing territoriale che si accompagna alla recente realizzazione del Piano operativo triennale approvato dal Comitato di gestione.

Presente nel padiglione italiano realizzato da Ice (Istituto Commercio Estero), rappresentato dal direttore Laurent Sansoucy di concerto con la dirigente Paola Paolucci, la delegazione dei porti della Spezia e di Marina di Carrara, nell’ambito di “Italy: Back to Business”, ha presentato al Palais des Festivals la proposta di “real estate” che comprende tra l’altro, per Carrara e la Provincia di Massa-Carrara, l’offerta delle aree in vendita alle spalle del porto di Marina, facenti perlopiù parte della Zia (Zona Industriale Apuana).

Infatti, nel Consorzio Zia si appresta ad entrare ufficialmente anche l’Adsp, proprio per la volontà del presidente, Mario Sommariva, di partecipare alla riqualificazione di vaste porzioni di territorio che, «una volta opportunamente bonificate – scrive l’Authority – potrebbero, anche grazie alla vicinanza del porto, essere acquistate da investitori italiani o stranieri per dare avvio ad importanti realtà industriali o manifatturiere».

Oltre 500 realtà fra soggetti pubblici e privati, provenienti da cento Paesi del mondo, hanno partecipato all’evento, che rappresenta una straordinaria vetrina e un’importante occasione di promozione internazionale dell’immagine e delle attività di amministrazioni pubbliche e aziende private. Durante l’evento, gli investitori hanno potuto anche valutare le opportunità di investimento offerte dal nuovo “Waterfront” della Spezia, oltre 40.000 metri quadrati di aree affacciate sul mare della città ligure, un vero e proprio progetto di rigenerazione urbana su cui, sia l’Adsp sia il Comune della Spezia, stanno lavorando.

«Grazie alla valorizzazione non solo delle aree squisitamente portuali, ma anche delle realtà presenti nei territori retrostanti il mare, si potrà raggiungere un alto livello qualitativo e occupazionale di cui beneficeranno sicuramente sia la provincia della Spezia che quella di Massa-Carrara» ha detto Sommariva a commento della partecipazione all’evento.