Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

RC auto in Toscana ancora alta, ma i costi sono più bassi rispetto ad un anno fa

Più informazioni su

Le polizze auto in Toscana sono sempre state generalmente piuttosto alte, almeno se confrontate con quelle delle altre regioni.

L’avvento del Covid-19, che circola ormai da oltre un anno e mezzo, ha un po’ sparigliato le carte.

Una fotografia completa sul settore assicurativo in Toscana ci viene fornito dal report di Assicurazione.it, che ha passato in rassegna l’andamento dell’RC auto nell’ultimo anno.

Nel mese di maggio 2020 il costo di una polizza era di 535,44 euro. Dopo un’ulteriore impennata a giugno 2020, quando il premio è arrivato a 585,86 euro, abbiamo assistito ad una contrazione sempre più evidente ed abbastanza costante nei mesi successivi.

Il saliscendi dei prezzi è stato determinato dall’ondata pandemica, che ha provocato il blocco stradale, spingendo le stesse compagnie a calmierare i costi.

A maggio 2021 bisognava pagare 470,18 euro per sottoscrivere una polizza, contro la media italiana di 452,19 euro. Costi ancora tendenzialmente alti, ma sicuramente al ribasso rispetto ad un anno fa.

Nel periodo di lockdown gli assicurati toscani ne hanno approfittato per conoscere meglio le garanzie accessorie e studiare le assicurazioni omnicanale, realtà particolarmente apprezzate per la vastità e l’immediatezza dei servizi.

Sempre più persone, anche quelle poco avvezze alla tecnologia, hanno imparato ad usare il web per effettuare acquisti online, compresi servizi come appunto le assicurazioni.

Tra le realtà più note spicca Prima Assicurazioni, che operando online ormai da anni ha ulteriormente digitalizzato e velocizzato i servizi, ad uso e consumo degli automobilisti.

Il brand si è fatto apprezzare per la quantità e la qualità delle garanzie accessorie proposte, consentendo ad ogni cliente di modellare una polizza cucita su misura.

A proposito di garanzie accessorie, la più richiesta in assoluto in Toscana è l’assistenza stradale.

Si tratta di una copertura utilissima in ogni periodo dell’anno e per ogni tipologia di guidatore.

Il servizio viene garantito quando la vettura non è in grado di camminare, magari perché incidentata o in panne.

In estate, ad esempio, le alte temperature possono provocare problemi di surriscaldamento. Nel periodo invernale, invece, le temperature rigide possono tirare brutti scherzi, soprattutto per quanto riguarda la batteria.

Ecco quindi che l’assistenza stradale diventa una copertura utilissima, che è meglio inserire nell’RC auto.

A seguire ci sono l’infortuni conducente (20,12%), la tutela legale (19,79%) ed il furto e incendio (11,89%). Molto più staccati la cristalli (5,17%) e gli eventi naturali (2,39%).

Interessante notare che il valore dei veicoli toscani si aggiri sui 10.021,144 euro, contro i 9.473,15 euro della media nazionale.

Chiudiamo infine con una panoramica generale sui veicoli più guidati in regione.

L’auto che maggiormente ha scaldato il cuore dei guidatori toscani è la Panda 2ª serie, la più utilizzata in assoluto. Al secondo posto un’altra Fiat, la Panda 3ª serie. L’ultima sul podio al terzo posto è la Lancia Ypsilon 3ª serie.

Più informazioni su