Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Un catamarano a vela tra i più grandi del mondo e 90 assunzioni: The Italian Sea Group cresce ancora

L'ad Costantino: «Questa tipologia di yacht, la prima che costruiamo, darà un'ulteriore opportunità di crescita all'azienda e al territorio»

MARINA DI CARRARA – Uno dei catamarani a vela più grandi del mondo sarà costruito a Marina di Carrara. L’imbarcazione, il cui ordine è stato acquisito nel corso del primo trimestre 2021, avrà caratteristiche uniche e sarà costruita nel cantiere The Italian Sea Group, operatore della nautica di lusso, che annuncia l’avvio della fase di progettazione esecutiva del catamarano a vela tra i più grandi al mondo.

Il nuovo yacht Admiral dalle caratteristiche uniche avrà una lunghezza di 46,5 metri, larghezza di 17,30 metri e un imponente albero di 50 metri, questo progetto all’avanguardia raggiungerà altissimi standard innovativi confermando la sua unicità. Un ampio team di professionisti internazionali svilupperà questo entusiasmante progetto: Fraser Yacht si occuperà del Project Management mentre il design degli interni e degli esterni vedrà la firma di un importante studio internazionale rappresentato dagli architetti e designer navali Axel de Beaufort e Guillaume Verdier.

«La vendita di questo “gioiello del mare” – afferma l’azienda – rappresenta per The Italian Sea Group un ulteriore traguardo reso possibile dalla continua ricerca stilistica e tecnologica oltre che dalla professionalità dell’intero team». «Questo progetto conferma la nostra attitudine a superare qualsiasi limite – commenta Giovanni Costantino, fondatore e amministratore delegato di The Italian Sea Group – approcciando in tal modo anche al mondo della vela e aprendo a The Italian Sea Group ulteriori ed interessanti possibilità di crescita».

Costantino ha parlato ieri sera dello yacht nel corso dell’iniziativa organizzata per donare al sindaco Francesco De Pasquale i buoni spesa per aiutare le famiglie colpite duramente dalla crisi economica (qui la notizia). «Viste le dimensioni, abbiamo dovuto realizzare un capannone in Turchia per poter costruire lo scafo che successivamente sarà allestito a Marina di Carrara. Tutte le attività nobili si svolgeranno qui. I lavori dureranno circa 27 mesi. Questo catamarano a vela, il primo che costruiamo, darà un’ulteriore opportunità di crescita all’azienda e al territorio». Non è un caso che poi Costantino abbiamo parlato di posti di lavoro: «Da gennaio a oggi assunto una sessantina di dipendenti che con la fine dell’anno diventeranno circa 90. Nei prossimi mesi, infatti, ne assumeremo altri 30».