Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Covid, la crisi morde: a Carrara richieste di buoni spesa mai così alte foto

La commissione Sociale del Comune si è riunita mercoledì per fare il punto sulla situazione emergenziale con l’assessore Anna Galleni e la dirigente del settore Paola Micheletti

CARRARA – La commissione Sociale del Comune di Carrara si è riunita mercoledì per fare il punto sulla situazione emergenziale con l’assessore Anna Galleni e la dirigente del settore Paola Micheletti. «Il monitoraggio della gestione e della risposta alla condizione di emergenza che stiamo ancora vivendo è ormai, purtroppo oserei dire, un appuntamento mensile che permette alla commissione di monitorare l’andamento di richieste e aiuti gestiti dal settore sociale» interviene  così la presidente della commissione sociale del Comune di Carrara, Tiziana Guerra. «Nella scorsa seduta abbiamo analizzato i dati sulle richieste di buoni spesa che sono state inoltrate in questa ulteriore fase, la quarta, che è aperta fino al 30 aprile. Le domande pervenute sono già tantissime e voglio ricordare che l’ultima settimana permetterà la richiesta anche tramite presentazione di modulo cartaceo all’ufficio protocollo che si aggiungerà alla modalità online sempre attiva sul sito del comune di Carrara,e che sarà dedicata a quelle persone che hanno difficoltà o poca dimestichezza con la pratica in formato elettronico».

Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle Carrara analizza i dati portati all’attenzione della commissione: «Dai questi dati abbiamo potuto rilevare che il numero di domande presentate è il più alto arrivato da quando l’amministrazione ha disposto l’avvio della distribuzione dei buoni spesa a dicembre 2020 quando le domande si attestarono sulle 1.000 contro le 1.212 di oggi mentre è ancora possibile inoltrare le richieste. Dall’analisi dei dati rilevati dalla procedura velocizzata per chi aveva già presentato precedenti domande si è potuto constatare che la condizione delle famiglie che erano in difficoltà in quel periodo permane tutt’ora ed a queste   si aggiungono le  308 domande di chi ha presentato richiesta per la prima volta, alle quali andranno sommate quelle ancora valutare fra nuove e rinnovi, che sono 170, mentre dalle verifiche preliminari per l’accesso al beneficio sono state escluse 123 domande perché doppie, errate o non rispondenti ai requisiti necessari».

«In questa nuova fase sono già state evase 242 domande e 86 sono in chiusura con la consegna di 1583 buoni spesa, per un totale di circa 80.000 euro già utilizzati del fondo ancora disponibile. Il settore sociale sta inoltre continuando i controlli su chi ha avuto accesso ai buoni spesa, inviando richieste di chiarimenti quando si rilevino delle difformità. L’amministrazione ha informato la commissione di aver presentato un progetto alla regione Toscana, assieme ai comuni di costa, per reperire ulteriori risorse da destinare a contributo affitti, sostegno alimentare e attività socio educativa e socio assistenziale in modo da poter attingere a fondi che permettano di supportare i cittadini e continuare ad erogare quanto utile a dare sollievo alle famiglie che si trovano in difficoltà».

«Riteniamo sia un’ottima notizia che conferma l’impegno dell’amministrazione nel trovare risorse per fornire supporto ai chi ha bisogno,  perchè i numeri ci dicono che non si può e non si deve ancora abbassare la guardia. Il gruppo del Movimento 5 Stelle Carrara torna a ringraziare il personale del settore sociale e arrivato in sostegno da altri settori dei settori per il grande lavoro svolto nelle attività legate all’emergenza Covid che da oltre un anno comportano verifica delle domande, preparazione e consegna buoni spesa, senza venir mai meno a tutte le normali attività svolte dal settore stesso».