LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

I contanti? Convengono e sono sicuri. Il nuovo libro di Beppe Scienza spiega perché foto

MASSA-CARRARA – I contanti? A parte le banche, convengono a tutti: commercianti, consumatori e risparmiatori; facilitano gli sconti, essendo esenti da ogni commissione; sono la migliore riserva di valore; difendono da patrimoniali, fallimenti e uscita dall’euro. Lo sostiene il professor Beppe Scienza nel suo ultimo libro, Viva i contanti edito da Ponte alle Grazie. Il libro contiene consigli pratici per i prelievi di contanti, per le cassette di sicurezza e contro l’inflazione.

Secondo la narrazione dominante il contante è il ricettacolo di ogni nefandezza, buono solo per gli evasori fiscali, causa di 10 miliardi di costi per l’Italia e addirittura fonte di contagio. La cosiddetta War on Cash, la guerra ai contanti, ottiene i risultati che si prefigge? O è solo un’invenzione delle banche per raschiare via soldi a commercianti, artigiani, consumatori e risparmiatori?

In questo libro, Beppe Scienza, critico acuto dell’establishment finanziario, smonta la sistematica disinformazione sul tema, spiegando i vantaggi dei contanti. Sgraditi alla Banca d’Italia, ma difesi invece dalla Banca Centrale Europea e della Germania, dove sono ancor più apprezzati che in Italia.

Viva i contanti spiega l’insostituibile funzione di riserva di valore delle banconote e fornisce anche indicazioni operative per i risparmi e la previdenza.

L’AUTORE
Beppe Scienza, insegna al Dipartimento di Matematica dell’Università di Torino e dal 1976 si occupa di risparmio e previdenza integrativa. È autore, fra l’altro, de Il risparmio tradito (2001) e La pensione tradita (2007). Giornalista pubblicista, ha scritto oltre seicento articoli su varie testate: la Repubblica, il Corriere della Sera, Libero, La Stampa, Milano Finanza, Oggi ecc. Dal 2014 collabora al Fatto Quotidiano. Numerosi interventi anche nel blog di Beppe Grillo. Mette in Rete informazioni sul risparmio e la previdenza integrativa su www.ilrisparmiotradito.it.