LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Bando per le microimprese colpite dal Covid, il Comune di Carrara a confronto con categorie e ordini foto

Il testo approderà domani al vaglio della commissione Attività Produttive dove si aprirà la discussione politica sul provvedimento

CARRARA – L’assessore al commercio del Comune di Carrara Giovanni Macchiarini e Daniele Del Nero, capogruppo del Movimento5 Stelle e presidente della commissione Bilancio, hanno illustrato alle associazioni di categoria del mondo del commercio e ai rappresentanti dell’Ordine dei Commercialisti la bozza del bando per l’erogazione di contributi a sostegno delle microimprese danneggiate dalla crisi economica innescata dal Covid-19. Il testo approderà domani al vaglio della commissione Attività Produttive di Marzia Paita dove si aprirà la discussione politica sul provvedimento: intanto, oggi, le linee guida del bando sono state anticipate ai rappresentanti dei “diretti interessati”, ovvero le micro-imprese e il mondo del commercio.

«L’amministrazione, consapevole di quanto abbia colpito duramente la crisi economica innescata dalla pandemia, ha stanziato una somma importante, 550mila euro, costituita per intero da risorse del municipio. Abbiamo delineato le linee principali del bando ma vi chiediamo di contribuire con le vostre osservazioni per meglio andare incontro alle esigenze delle imprese», ha spiegato l’assessore Macchiarini, sollecitando in particolar modo le associazioni di categoria a partecipare alla rifinitura del testo.

«L’ufficio servizi finanziari ha lavorato con grande impegno affinché si individuassero le risorse da destinare alle imprese – ha aggiunto il vicesindaco Matteo Martinelli -. Consci delle momento di difficoltà abbiamo deciso di procedere con questo provvedimento visto anche l’interessamento delle forze di minoranza».

Come ha spiegato il dirigente del settore Attività Produttive, Guirardo Vitale, i potenziali interessati al provvedimento sono numerosi e si contano nell’ordine delle centinaia. Allo scopo di non trasformare l’intervento nell’erogazione di un piccolo contributo a pioggia, che avrebbe un impatto scarso o nullo sulle imprese, l’amministrazione sta quindi tentando di definire in modo più preciso la platea dei destinatari. In questo percorso sarà coinvolta a partire da domani anche la commissione Attività Produttive: l’obiettivo è quello di pubblicare il bando entro la metà di febbraio per poi lasciare 30 giorni a disposizione per la presentazione delle domande.