LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Raddoppio Pontremolese, nominato il commissario: è Mariano Cocchetti

L'ingegnere di Rfi è stato nominato dal governo. Nardi (Pd): «Auguri di buon lavoro». Ferri (Iv): «Una buona notizia, andiamo nella direzione giusta»

MASSA-CARRARA – “Auguri di buon lavoro al nuovo commissario straordinario Mariano Cocchetti che seguirà i lavori per il raddoppio dell’asse ferroviario della Pontremolese. Si tratta di un’opera fondamentale che è stata finalmente inserita nello schema di decreto del presidente del Consiglio che elenca le infrastrutture prioritarie da realizzarsi.” È quanto dichiarato da Martina Nardi, presidente della commissione Attività produttive alla Camera dei Deputati.

“Nei prossimi giorni – spiega Nardi – contatterò personalmente il nuovo commissario per poter seguire da vicino l’evoluzione e la concretizzazione di un progetto atteso da molti anni e che porterà certamente un importante beneficio a tutto il territorio.”

“Il governo  – ha commentato il deputato di Italia Viva, Cosimo Ferri – ha finalmente inviato, come avevamo richiesto in più occasioni, alle Commissioni parlamentari competenti il nuovo schema di decreto del presidente del Consiglio dei ministri contenente l’elenco delle opere infrastrutturali (ai sensi dell’articolo 4, comma 1, del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 giugno 2019, n. 55). Tra queste opere era stato inserito anche il completamento del raddoppio Pontremolese, un’opera che sosteniamo da anni e su cui si stanno facendo passi in avanti importanti. Il nuovo decreto prevede non solo finanziamenti importanti per queste opere ma anche una semplificazione per realizzarle. Nel nostro Paese anche quando le risorse ci sono le opere sono ferme per colpa della burocrazia. Tanto che almeno per queste è stata prevista la nomina di commissari”.

Il nuovo commissario è un ingegnere di Rfi, referente di progetto Terzo valico dei Giovi e Nodo di Genova Direzione investimenti. “Si tratta di una buona notizia perché si inizia a intravedere la concretezza e l’avvio di un procedimento che va nella direzione giusta. La mia battaglia parlamentare andrà sempre in questa direzione”.