Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massa, via libera al bilancio consolidato: i conti 2019 chiudono in positivo per 302mila euro

Soddisfatta la maggioranza, Frugoli (Lega): «Amministrazione lavoro ottimo, risultato storico con Asmiu». Per la minoranza i meriti sono di altri, Carioli (Pd): «Risultati frutto delle scelte politiche della precedente amministrazione»

MASSA – Nel corso del Consiglio comunale di ieri, lunedì 30 novembre, è stato approvato il bilancio consolidato dell’amministrazione dopo il via libera del collegio dei revisori e il passaggio in giunta. I conti di Palazzo civico si chiudono quindi con un risultato positivo di 302.786 euro. Il bilancio consolidato è costituito dal Comune di Massa, capogruppo, e dalle società operative controllate o partecipate dal comune stesso, quali Asmiu, Evam, Gaia, Cermec, Master e Casa Ascoli. Il documento, presentato dall’assessore Pierlio Baratta, coadiuvato dal dirigente Bruno Tarabella come relatore e tecnico, «rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria patrimoniale e il risultato economico della complessiva attività svolta dall’ente attraverso le proprie articolazioni organizzative, i suoi enti strumentali e le sue società controllate e partecipate» è specificato nella nota del Comune.

Quali sono i dati che emergono da questo documento? «Per rispondere a questa domanda – si legge nella nota – è sufficiente dare un’occhiata ai valori dell’attivo al netto delle passività che retrocedono un patrimonio netto di 279.000.000 euro. I ricavi ammontano a quasi 109.000.000 mentre i costi ad euro 100.308.963 che al netto degli oneri finanziari e delle componenti straordinarie determinano un risultato di esercizio positivo nonostante la gestione in perdita di Casa Ascoli, per effetto di un intervento correttivo su crediti valutati come inesigibili e la rilevazione di componenti negativi straordinari che si sono accumulati nelle precedenti gestioni. Sulla base dei dati previsionali elaborati per l’esercizio 2020 si stima una stabilità del volume delle entrate e un risultato economico positivo.»

Si sono detti soddisfatti del lavoro svolto dall’amministrazione e dall’assessore Baratta i vari gruppi che compongono la maggioranza all’interno del consiglio comunale, soprattutto per quanto riguarda la situazione delle partecipate: «Abbiamo raggiunto un risultato storico, – ha commentato il consigliere della Lega Filippo Frugoli durante la riunione cittadina – soprattutto con Asmiu. Lo sforzo dell’amministrazione ha portato risultati di cui tenere conto in maniera molto positiva. Il negativo di Casa Ascoli è dovuto alla svalutazione delle imposte debitori, per ripulire i bilanci precedenti. Il lavoro svolto dal dirigente è ottimo, così come quello dell’assessore che oltre a ricoprire un ruolo politico è anche un tecnico dell’argomento».

Non hanno partecipato alla votazione, invece, i consiglieri del Pd. Non stupito dai dati Gabriele Carioli, capogruppo proprio dei dem, che ha sottolineato i meriti della precedente amministrazione, accusata invece dalla maggioranza di aver lasciato grossi buchi soprattutto nei bilanci delle partecipate. «Questa è una fotografia di quello che è stato ereditato. – ha commentato Carioli – I risultati di questo documento sono frutto di scelte politiche fatte a suo tempo. L’assessore svolge un ottimo lavoro, è sempre preciso nello spiegare le cose in commissione e le azioni eseguite da questa amministrazione sono state concrete. Ma sono le scelte del passato ad aver reso possibile tutto questo. La preoccupazione è il futuro. Questa direttrice è da seguire».

«I risultati dei primi mesi del corrente anno – si legge ancora nella nota di Palazzo civico – nonostante l’effetto della pandemia, sembrano confermare le previsioni e, di conseguenza, le aspettative. E poterlo affermare in un anno in cui l’Ente ha dovuto affrontare con forza, determinazione ma anche con ingenti risorse (proprie) la gestione dell’attuale pandemia sanitaria, non è sicuramente scontato. Ciò prova, al di là delle critiche ideologiche e pregiudizievoli, che questa amministrazione ha saputo razionalizzare le spese senza però far mancare il proprio supporto al territorio, in particolare alle classi economiche e sociali che sono state più colpite dall’emergenza. Esprimono soddisfazione il sindaco Persiani, l’assessore Baratta e la giunta tutta per il lavoro svolto in maniera costruttiva che ha consentito di fronteggiare l’epidemia non lasciando nulla al caso garantendo al contempo la stabilità degli equilibri di bilancio, dando quindi la possibilità all’amministrazione di raggiungere l’ennesimo risultato positivo per la città tutta».