LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Bilancio regionale: 1,5 milioni per i cittadini toscani colpiti dalla crisi del Covid

L’assemblea approva all’unanimità la sesta variazione al proprio bilancio. Mazzeo: "Nasce da una richiesta dei gruppi di maggioranza e di opposizione nel giorno della mia elezione a presidente del Consiglio".

TOSCANA – «In pochi giorni, nemmeno un mese, abbiamo rastrellato 958 mila euro, che, insieme alle altre risorse, ci permettono di avere un milione e mezzo di euro per leggi di iniziativa consiliare, che definiremo quanto prima, tutti insieme, per fornire un aiuto alle categorie e ai cittadini che si sono trovati in difficoltà a causa della crisi economica determinata dall’emergenza sanitaria da Covi-19». Così il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, ha presentato in aula la sesta variazione al bilancio di previsione 2020-22 dell’assemblea toscana, che è stata approvata all’unanimità.

Ecco le voci principali che sono state ridotte (in euro): 80mila dalle spese dell’Autorità per la partecipazione, 100mila dal premio innovazione, 20mila dalle spese per pubblicità, 20mila dalle spese per pubblicazioni, 10mila dalle spese per il facchinaggio, 45mila dalle spese del Corecom, 120 mila dalla Festa della Toscana, 42 mila 500 dal made in Tuscany, 100mila dalla manutenzione impianti. «E’ una variazione che il Consiglio ha voluto con forza e nasce da una richiesta dei gruppi di maggioranza e di opposizione nel giorno della mia elezione a presidente del Consiglio – ha ricordato Mazzeo – L’idea di tutti, come ho già detto, era quella di avere risorse da mettere a disposizione dei cittadini toscani più colpiti dalla crisi conseguente al Covid-19».

Il vicepresidente Marco Casucci della Lega ha sottolineato l’impegno comune alla base della deliberazione ed ha auspicato che lo stesso accada per la realizzazione dell’altra decisione: la digitalizzazione.