Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Sanac, la scadenza della fideiussione si avvicina. La politica massese unita per salvare l’azienda

La Commissione attività produttive ha votato un documento all'unanimità da portare in Consiglio Comunale

Più informazioni su

MASSA – «La commissione Attività Produttive che presiedo ha lavorato durante le ultime sue sedute, sulla stesura di un documento da portare in Consiglio Comunale prima della scadenza della fideiussione del prossimo 30 novembre per mantenere alta l’attenzione su Sanac, recependo così la richiesta in tal senso giunta dai rappresentanti di categoria dei sindacati durante la loro ultima audizione». Lo fa sapere il presidente della commissione Marco Battistini (Lega).

«Non anticipo ancora i contenuti di tale testo che verranno resi noti in sede di Consiglio. Credo però – sottolinea – sia fondamentale, soprattutto in un momento particolare come quello che stiamo vivendo, non dimenticarsi dei problemi già esistenti e fare il possibile a seconda dei propri ruoli e competenze. Come già sottolineavo, il nuovo pericolo che si prospetta adesso è che il futuro di Sanac e dell’ex Ilva di Taranto segua strade diverse. Questo, almeno nel medio/breve periodo, rappresenterebbe un’ulteriore minaccia per il futuro dei nostri lavoratori in questa azienda».

«Alla politica viene chiesta unità per questa battaglia senza distinzioni di bandiera – conclude il consigliere – e questo è stato quello su cui abbiamo lavorato in commissione: partendo magari da sfumature di pensiero diverse per giungere però alla fine a un documento condiviso che possa quindi avere maggior forza e maggiore   incisività.
Ringrazio perciò tutti i membri della commissione Attività Produttive del Comune di Massa che hanno condiviso con me questo sforzo comune: Pier Giuseppe Cagetti, Gabriele Carioli, Filippo Frugoli, Irene Mannini, Paolo Menchini, Elena Mosti, Bruno Tenerani».

Più informazioni su