LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Più sacrifici oggi per evitare il lockdown domani. Ma al commercio servono aiuti»

La presidente della commissione Attività Produttive alla Camera dei Deputati Martina Nardi è intervenuta sugli orari di chiusura anticipata di bar, pub e altri locali pubblici

MASSA-CARRARA – “E’ ovvio che restrizioni e limitazioni degli orari di apertura colpiscono duramente alcuni settori commerciali, ma è anche evidente che il principio di precauzione ci impone oggi alcuni sacrifici al fine di evitarne di ben più grandi domani. Per questo ritengo che sia preferibile sopportare alcuni lockdown circoscritti e specifici, mirati su certe fasce orarie, piuttosto che essere costretti a bloccare tutto il Paese. Allo stesso tempo però dobbiamo sostenere chi ora deve subire misure restrittive della propria attività economica. E qui si tratta di mettere in campo ogni strumento possibile per aiutare chi sta facendo sacrifici”. Si è espressa così la Presidente della Commissione Attività Produttive alla Camera dei Deputati Martina Nardi sugli orari di chiusura anticipata di bar, pub e altri locali pubblici.

“Proprio per capire come e dove intervenire al meglio – ha aggiunto la presidente – abbiamo programmato audizioni informali in Commissione con il mondo del commercio. Lo scopo è capire quali siano gli strumenti migliori per sostenere un settore particolarmente colpito dalla crisi economica causata dal Covid e quali strade si possono imboccare per rilanciare un settore fondamentale della nostra economia utilizzando al meglio le risorse già disponibili”.