LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Niente pagamento del suolo pubblico per gli ambulanti. «Vittoria di Fiva Confcommercio»

Più informazioni su

MASSA CARRARA- Con una legge di conversione del decreto “Agosto” pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 13 ottobre è diventato ufficiale: anche gli ambulanti saranno esonerati dal pagare le tasse per l’occupazione del suolo pubblico dal 1 marzo scorso al 15 ottobre.

Con il suddetto decreto, il governo era intervenuto in aiuto dei negozianti vista la grave crisi economica scaturita dall’emergenza Covid. Con l’intervento del 13 ottobre, adesso, anche i rivenditori ambulanti potranno godere di tali benefici. Può esultare dunque la Fiva Confcommercio, sindacato nazionale dei rivenditori ambulanti, che negli scorsi mesi aveva attuato un forte pressing nei confronti dell’esecutivo affinché si arrivasse a questa decisione.

La federazione fa sapere come il termine “esonero” stia ad indicare che i venditori non siano tenuti a pagare le tasse del suolo pubblico e che nel caso in cui alcuni comuni avessero già incassato delle somme relative al periodo sopra indicato saranno costretti a restituirle.

Più informazioni su