Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La replica di San Carlo Spa: «Nessuna speculazione, la società resterà in mano italiana»

MASSA – In relazione all’articolo «“Addio acqua San Carlo, la società ceduta ai paradisi fiscali nel silenzio generale”» pubblichiamo di seguito la nota arrivata dal presidente San Carlo Spa, Eugenio Alphandery.

Non è corretto affermare semplicisticamente che la società San Carlo S.p.A. sia stata venduta “ad una società di diritto olandese”, così erroneamente suggerendo che, come altre realtà imprenditoriali italiane, essa sia finita in mani straniere. Italmobiliare S.p.A., che acquisirà il controllo di San Carlo S.p.A., è una società italiana, quotata alla borsa valori di Milano e la “società olandese”, che ne ha da tempo il controllo, appartiene alla famiglia italiana Pesenti.
Parimenti è da contestare l’illazione, apparentemente di provenienza del Collettivo Massa Città in Comune, per cui verrà nel futuro proposta “una gigantesca speculazione immobiliare intorno allo stabilimento” della società. Da quando, nel 2017, San Carlo S.p.A. è stata acquisita dall’attuale proprietà, essa è stata ed è tuttora oggetto di importanti investimenti, finalizzati a riattivare la produzione e la commercializzazione della sua acqua ed a creare un centro di attrazione della clientela da restituire al territorio di Massa. Nessuna “speculazione immobiliare” è programmata e San Carlo S.p.A. ha a cuore, come tutti, la salute della montagna.
La nuova proprietà assicurerà peraltro una continuità gestionale e di governance della società.