LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Franchi Marmi, procede la quotazione in Borsa: a Piazza Affari entro fine ottobre foto

TheSpac ha concluso con successo la procedura di approvazione della business combination con l'azienda carrarese del lapideo

CARRARA – TheSpac, la Special Purpose Acquisition Company promossa da Marco Galateri di Genola e Vitaliano Borromeo-Arese Borromeo con Giovanni Lega, ha concluso con successo la procedura di approvazione della business combination con Franchi Umberto Marmi, azienda apuana del settore della lavorazione e della commercializzazione del marmo di Carrara. Il numero delle azioni oggetto di recesso è risultato inferiore al 30% del capitale sociale.

Il 12 agosto si era chiuso il periodo per l’esercizio del diritto di recesso che, sulla base delle indicazioni pervenute alla società, è stato esercitato per il 27,045% del capitale sociale ordinario di TheSpac, per un complessivo controvalore pari a 16,064 milioni di euro calcolato al valore di liquidazione di 9,9 euro per azione

Poiché il numero delle azioni oggetto di recesso è inferiore al 30% del capitale sociale, non si è verificata la condizione risolutiva cui erano soggette le delibere di approvazione della business combination. Si prevede che l’operazione possa giungere a completamento presumibilmente entro la fine del mese di ottobre 2020 con la quotazione di Franchi Umberto Marmi sul mercato Aim Italia. «Siamo molto soddisfatti: la positiva conclusione del periodo di esercizio del diritto di recesso e l’approvazione della business combination da parte dell’assemblea del 25 luglio rappresentano per noi un grande risultato che ci ripaga del lavoro degli ultimi due anni» ha detto Galateri.