Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Frane e allagamenti di aprile: riconosciuto lo stato di emergenza in Lunigiana

La decisione è stata deliberata dalla Regione Toscana per Aulla, Bagnone, Filattiera, Mulazzo, Podenzana, Tresana, Pontremoli

Il 4 Aprile la provincia di Massa-Carrara, nei comuni di Aulla, Bagnone, Filattiera, Mulazzo, Podenzana, Tresana, Pontremoli, è stata interessata da eventi atmosferici che hanno provocato gravi danni.

Nei giorni successivi agli eventi, in considerazione dei danni subìti, il sindaco di Tresana e assessore alla protezione civile dell’Unione dei Comuni della Lunigiana, Matteo Mastrini, aveva rivolto un appello alla Regione, richiedendo lo stato di emergenza: la delibera 794 della Giunta regionale premia gli sforzi di Mastrini, accogliendo le sue richieste.

Grazie alla collaborazione con la Protezione Civile provinciale sono state inviate alla Regione le schede danni dei Comuni colpiti: Aulla, Bagnone, Filattiera, Mulazzo, Podenzana, Tresana, Pontremoli. La delibera segue il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 79 con il quale era stato dichiaratolo stato di emergenza regionale nelle province di Arezzo, Lucca, Massa-Carrara, Grosseto e Siena.

“È una prima risposta che accogliamo con soddisfazione: nei momenti di difficoltà è giusto che tutte le amministrazioni collaborino nell’interesse generale. Ringrazio quindi la Provincia di Massa-Carrara, la Regione e tutti i sindaci che con rapidità hanno fatto la conta dei danni. Ora aspettiamo risposte concrete anche dal Genio Civile e dal Consorzio di Bonifica, che sono certo ci aiuteranno, così come hanno fatto nei giorni dell’emergenza, a ripristinare le condizioni di normalità nei luoghi colpiti dagli eventi atmosferici”.