Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Ci fa ben sperare l’apertura del Ministero per la ferrovia Pontremolese»

Lo ha detto la presidente dell'Adsp Roncallo, nell'annunciare la sua adesione alla giornata in programma il 1° giugno: «Per i porti della Spezia e di Marina di Carrara, il suo potenziamento rappresenterebbe un salto di qualità»

Anche Carla Roncallo, presidente dell’AdSP Mar Ligure Orientale, aderisce alla giornata del 1° giugno per la Pontremolese. “Per i porti della Spezia e di Marina di Carrara, il potenziamento della Pontremolese rappresenterebbe quel salto di qualità sul trasporto intermodale che sarebbe di enorme aiuto per aumentare i traffici”.

“L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, che rappresento, aderisce con entusiasmo a questa iniziativa promossa da Legambiente, volta a rilanciare ancora una volta l’attenzione sulla necessità di portare a termine l’ammodernamento della linea ferroviaria La Spezia–Parma, la cosiddetta Pontremolese. Si tratta di una iniziativa giusta, che fa comprendere come si stia parlando di un’opera voluta davvero da tutti, che oltre ad avere innegabili benefici sotto il profilo trasportistico visto l’efficientamento del trasporto della merce e delle persone con modalità ferroviaria, porterà indubbi benefici anche all’ambiente, scaricando notevolmente il tracciato autostradale della Cisa oggi congestionato dal traffico pesante e contribuendo a fermare il progressivo spopolamento di un entroterra, indubbiamente molto bello sotto il profilo paesaggistico e culturale, ma indubbiamente oggi difficile da vivere nel quotidiano, per chi deve servirsi di mezzi pubblici per accedere ai servizi di Parma o di Spezia.”

“L’iniziativa segue tra l’altro quella avviata nel febbraio scorso dall’onorevole Andrea Orlando, il quale aveva invitato tutti i rappresentanti delle istituzioni pubbliche, parlamentari, sindaci, presidenti di Provincia, Camere di Commercio, ad aderire al comitato di sostegno della linea ferroviaria Pontremolese. Al comitato avevano aderito in maniera trasversale, compresa l’AdSP, tutti i rappresentanti di questa vasta area interessata dal potenziamento ferroviario e le recenti dichiarazioni provenienti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha affermato di volere riaprire questo tema, potenziando ed ammodernando la linea, aprendo una nuova interlocuzione con Rfi, lasciano ben sperare.”

“Inutile evidenziare come per l’Autorità di Sistema Portuale del mar Ligure Orientale e per i suoi porti della Spezia e di Marina di Carrara, il potenziamento della Pontremolese rappresenterebbe quel salto di qualità sul trasporto intermodale che sarebbe di enorme aiuto per aumentare i traffici, non solo verso il nord est del paese ma anche verso la Germania, contenendo gli effetti negativi sull’ambiente che un consistente aumento del traffico portuale potrebbe invece determinare qualora fosse inoltrato su gomma. Avanti quindi con iniziative di questo tipo, noi ci siamo!”.