Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Si dimettono i commissari di Ilva ma restano per Sanac. Il contratto a maggio

Il deputato Ferri: «Fondamentale che abbiano deciso di continuare il proprio lavoro che stanno facendo con serietà e professionalità»

Più informazioni su

Nuovi commissari per l’Ilva di Taranto, su Sanac invece restano invece gli stessi commissari e seguiranno la vicenda fino alla conclusione della vendita, il cui contratto dovrebbe essere sottoscritto all’inizio di maggio prossimo. «Penso che sia importante – commenta il deputato del Pd Cosimo Ferri – che i tre commissari, pur dimettendosi da Ilva, abbiano deciso di continuare a seguire la vicenda della Sanac fino alla conclusione della cessione ad Arcelor Mittal. È fondamentale che i commissari abbiano deciso di continuare il proprio lavoro che stanno facendo con serietà e professionalità. La fase è, infatti, molto delicata e richiede continuità e una visione complessiva di insieme che senza dubbio gli attuali commissari possiedono. Le incognite – prosegue Ferri – restano sul futuro dell’azienda apuana per la mancanza di notizie certe sul piano industriale che dovrebbe dare certezza ai lavoratori sulle reali intenzioni del colosso indiano. Se davvero si intende rilanciare la Sanac questo deve essere messo nero su bianco».

«Il governo – aggiunge il deputato – rispondendo alla seconda interrogazione da me presentata sul caso Sanac, ha quantificato la cifra d’investimento in 8 milioni di euro per il primo biennio da parte di Arcelor Mittal, affermando che la sottoscrizione del contratto di vendita è previsto per la prima settimana di maggio 2019. Il governo ha affermato che il Ministero dello sviluppo economico conferma l’intenzione di pervenire alla conclusione dell’intero processo di vendita entro il prossimo mese di settembre. L’obiettivo è quello di non abbassare la guardia e accorciare il più possibile i tempi nel rispetto delle normative».

Più informazioni su