Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Sanac, unica offerta da Arcelor Mittal. Ferri: «Buona notizia»

È scaduto mercoledì il termine per la presentazione dei plichi per rilevare l'azienda parte del gruppo Ilva

Più informazioni su

Sanac, dopo la scadenza di ieri pomeriggio del termine per la presentazione delle offerte, questa mattina, giovedì, in Commissione attività produttive della Camera dei Deputati si è svolta l’interrogazione rivolta dal deputato del Pd, Cosimo Ferri al Ministero dello Sviluppo Economico.

Il viceministro Dario Galli ha risposto alle domande di Ferri concernenti le prospettive industriali e occupazionali, in cui è stato annunciato che l’unica offerta per rilevare la Sanac di Massa è arrivata da Arcerol Mittal. «Ieri – ha dichiarato Ferri – è scaduto il termine per la presentazione delle offerte e l’unico plico pervenuto è quello di una società del Gruppo Arcelor Mittal. Questo è un fatto positivo perché si tratta della stessa società che ha acquisito il gruppo Ilva, da sempre il principale partner industriale di Sanac».

Il prossimo 12 dicembre si terrà un importante incontro al Mise per discutere del futuro di Sanac insieme alle parti della procedura. «È necessario che il governo – dice Ferri – segua attentamente l’intero processo di vendita e successivo assestamento. Come dimostrano gli sviluppi della recente vicenda Ilva, non basta immaginare un piano astratto, ma occorre nel concreto cercare di mantenere gli impegni assunti in materia occupazionale e di produzione. La nuova proprietà dovrà concentrare i suoi sforzi sull’apertura a nuovi investimenti, che sono fondamentali per il rilancio della Sanac, che da troppo tempo si trova in una situazione di totale incertezza. Nuovi investimenti potrebbero significare anche nuove assunzioni, visto l’enorme potenziale inespresso che Sanac possiede».

«Inoltre – conclude Ferri – sono fondamentali le sinergie oltre che con il territorio di Massa, per il quale Sanac rappresenta un nevralgico centro industriale, anche con gli altri grandi poli industriali italiani, con i quali Sanac è in modo naturale interdipendente. In questo senso l’offerta di Arcelor Mittal rappresenta un primo passo. Per questo esprimo fiducia nell’incontro imminente al Mise e invito il governo ad una maggiore attenzione e a seguire il processo attuativo degli accordi anche quando i riflettori saranno spenti. Per questo seguiremo la vicenda passo dopo passo, monitorando gli impegni presi dal Governo e dalle parti».

Più informazioni su