LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Tavolo contratto cavatori: nulla di fatto. Lo sciopero continua

Proclamate altre 24 ore di braccia incrociate. I sindacati: «La proposta delle imprese contemplava un costo annuale per le aziende inferiore all'ultimo contratto»

Nulla di fatto: altre 24 ore di sciopero di tutto il settore marmo anche per oggi, martedì 3 luglio. Ieri, in tarda serata, è stato diffuso un volantino di Cgil, Cisl e Uil, che proclamava la continuazione della lotta dopo che la trattativa per il rinnovo del contratto integrativo aperta alle 15 di ieri nella sede di Confindustria di Carrara, andata avanti per oltre sette ore, si è conclusa senza risultati.

«L’incontro di lunedì – hanno scritto le sigle sindacali – si è concluso con un nulla di fatto. Le distanze sono ancora distanti, non possono essere addebitati ai lavoratori costi impropri. La proposta delle imprese contemplava un costo annuale per le aziende inferiore all’ultimo contratto».

Dalle 5 stamani i lavoratori delle cave si sono quindi ritrovati nella zona del Ponte di Ferro per riprendere la protesta.