LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Gli anni ’60 di La Spezia e Provincia presentati a Palazzo Binelli con i due volumi di Pagano e Mirabello

Più informazioni su

CARRARA – I due volumi del libro di Giorgio Pagano e di Maria Cristina Mirabello “Un mondo nuovo, una speranza appena nata. Gli anni Sessanta alla Spezia ed in provincia” saranno presentati venerdì 29 luglio alle ore 21 a Carrara (giardino di Palazzo Binelli, via Verdi 7) nell’ambito della rassegna “Salotti d’autore”.  Interverranno Carmine Mezzacappa (Dal libro alla solidarietà) e Marcello Palagi (Ecoapuano)

«Caratteristica dell’opera – scrive lo storico Paolo Pezzino nella Prefazione – è lo spettro veramente impressionante degli argomenti trattati: non ci si limita infatti agli aspetti più evidenti delle lotte sindacali degli operai, del movimento degli studenti, dei rapidi mutamenti del mondo politico, ma si prendono in considerazione anche l’evoluzione del costume, della cultura artistica e musicale, dei quadri ideologici, delle pratiche religiose. I due Volumi sono poi corredati da importanti apparati: una cronologia internazionale e nazionale, oltre che locale, appendici documentarie, le schede biografiche dei testimoni, e le fotografie, che fanno parte a pieno titolo dell’interpretazione e della narrazione storiografica. In conclusione un’opera monumentale che restituisce alla Spezia, importante città industriale, il ruolo di primo piano che le spetta nel quadro dei sovvertimenti politico-sociali ed economici degli anni Sessanta».

I due olvumi si soffermano anche sui principali episodi che coinvolsero Carrara, Massa e la Versilia: dalla lotta degli studenti di Viareggio del febbraio 1967 alla “grande occupazione” delle scuole del dicembre 1968, che coinvolse gli istituti superiori di tutto il litorale tirrenico, Carrara in primis, dalle lotte operaie agli avvenimenti della notte della Bussola. Le “immagini” del libro contengono, tra l’altro, la collezione completa dei manifesti del Collettivo di Controinformazione del Liceo Artistico di Carrara.

Più informazioni su