LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Edizione record del Sandomenichino con 812 manoscritti: premiato il noto poeta greco Vrettos

Il presidente Giacomo Bugliani: «C’è una grande soddisfazione per questa edizione che registra il record di partecipanti mai verificatosi prima e come difficilmente si verifica nel corso di un concorso letterario»

MASSA – Giunto alla 63° edizione, il premio letterario Sandomenichino, il premio che vanta alla presidenza della giuria Alessandro Quasimodo, tocca il record di manoscritti partecipanti al concorso: ben 812, più della metà dei quali sono romanzi. Il festival letterario che premierà ufficialmente i vincitori sulla grande terrazza Vistamare a Marina di Massa, il 3 settembre dalle ore 18:00, si fregia di ospitare quest’anno tra i vincitori, uno dei massimi poeti contemporanei greci: Spyros L. Vrettos che vince il premio della critica con la raccolta di poesie dal titolo “Διαπραγματεύσεις-Trattative”.

«Da questo incontro – spiega il presidente dell’associazione San Domenichino promotrice dell’evento Giacomo Bugliani –  è nato il gemellaggio culturale-letterario tra il premio e la città greca Patrasso, che condurrà in futuro a incontri e dibattiti». Il presidente dell’associazione San Domenichino, in proposito,  rivela che non è escluso che il 3 settembre Spyros Vrettos non possa essere presente: sicuramente sarà alla cerimonia la sua traduttrice italiana Chiara Catapano.

Nel frattempo prosegue la collaborazione con la Fondazione Collodi per quel che riguarda la letteratura dei ragazzi. Così come prosegue la collaborazione con la scultura e con essa la collaborazione con  la Fondazione Bartolozzi  e Tesi, realizzatrice della conchiglia simbolo del premio. Si inaugura invece per la prima volta in questa edizione, una nuova sinergia con Live Music Academy di Sarzana, grazie alla quale la cerimonia si arricchirà di momenti musicali e canzoni dedicate a opere letterarie. Per il momento non viene ancora rivelato il nome del super ospite di quest’anno.

«C’è una grande soddisfazione per questa edizione del Sandomenichino-commenta Giacomo Bugliani- che registra il record di partecipanti mai verificatosi prima e come difficilmente  si verifica nel corso di un concorso letterario. Il premio deve questo risultato a un grande lavoro di squadra frutto del consiglio direttivo del San Domenichino, che lavora tutto l’anno perché possa celebrarsi questo festival. Sono onorato- ha proseguito il presidente dell’associazione- che ci siano editori provenienti da tutta Italia, segno che il Sandomenichino  è considerato da chi opera in questo contesto come una garanzia di qualità e serietà. Abbiamo avuto partecipazioni dall’estero, non  a caso è stato premiato uno dei poeti  contemporanei  greci più famoso. Considero il Sandomenichino una vera e propria festa della comunità massese e per questo invito tutti i cittadini che hanno passione per la letteratura  a godere di qualche ora di spensieratezza  in occasione della cerimonia di premiazione».

Prima di comunicare i principali vincitori del concorso letterario, vorremmo salutare i lettori con una delle poesie di Vrettos:

L’ESSERE UMANO È DONNA

Il paesaggio ove incedi diviene alle volte un essere umano che ti guarda. L’essere umano è una donna. Comprendi a fondo tutta la catena montuosa. Appuri che montagna non esiste e la donna è la catena montuosa. Lei è l’intero paesaggio. Dinnanzi a lei, lì dove normalmente dovresti esserci tu, nulla sussiste. E allora chi è colei che ha ingoiato il paesaggio e chi sei tu che hai immaginato la donna nell’irreale profondità? Ripieghi in mezzo al nulla. Ti giri e guardi dietro, lì ov’è il grande specchio. Quello da cui sei uscito. Nello specchio vedi la donna e non dubiti della sua realtà.

Perché m’hai spedito a cercarti? le dici.
Perché non so se esisto, ti risponde.
Allora sei certo che lo specchio si trovi dall’altra parte

Ecco i principali vincitori:

SEZIONE A- POESIA SINGOLA EDITA O INEDITA

  • 1° classificato: PIERO MARELLI con la poesia dal titolo “… e così l’inverno del nostro dimenticare”
  • 2° classificato: TIZIANA MONARI con la poesia dal titolo “Era di maggio (a mia madre)”
  • 3° classificato: ANGELA CATOLFI con la poesia dal titolo “Declina l’estate”

SEZIONE B-LIBRO DI POESIA EDITO:

  • 1° classificato: GIOVANNI NUSCIS con l’opera dal titolo “Il grande tempo è ora”-Ed. Arcipelago itaca
  • 2° classificato: IVAN FEDELI con l’opera dal titolo “Cose di provincia”-Ed. puntoacapo
  • 3° classificato: GIOVANNI INGINO BELLONI con l’opera dal titolo “L’amore e la tabe”-Ed. Passigli

SEZIONE C- NARRATIVA INEDITA

  • 1° classificato: AMBRA LIBRIZZI con l’opera dal titolo “Le braccia dei capperi”
  • 2° classificato: PATRIZIA FIASCHI con l’opera dal titolo “Il vento sull’erba”
  • 3° classificato: MATTEO SINATTI con l’opera dal titolo “L’allievo dell’alchimista”

SEZIONE D- NARRATIVA EDITA:

  • 1° classificato: SILVIA MONTEMURRO con l’opera dal titolo “L’orchestra rubata di Hitler”-Ed. Salani
  • 2° classificato: FLAVIA CRISTALDI con l’opera dal titolo “Come il gelso per la vite”-Ed. Tarka
  • 3° classificato ex aequo: DANIELE GRILLO con l’opera dal titolo “Il grande Hans”-Ed. AltreVoci  e IACOPO MACCIONI con l’opera dal titolo “Dentro lo zaino”-Ed. Giovane Holden

SEZIONE E- OPERA TEATRALE EDITA O INEDITA:

  • 1° classificato: VIRGINIA RISSO con l’opera dal titolo “Il meglio deve ancora venire”
  • 2° classificato: FRANCESCO PAOLO BONASIA con l’opera dal titolo “L’inganno della verità”
  • 3° classificato: EMANUELA MESSINA con l’opera dal titolo “Il gentile”

SEZIONE F- PREMIO PINOCCHIO:

  • 1° classificato: ALESSANDRA CERRETTI con l’opera dal titolo “Corri, corri Alì”-Ed. Il Ciliegio
  • 2° classificato: ALESSANDRO RICCI con l’opera dal titolo “Il giovane Achille”-Ed. Nati per scrivere
  • 3° classificato: CARLA DE BERNARDI con l’opera dal titolo “Liz e le tre città”- Ed. TraccePer LaMeta