Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

L’Isola d’Elba: prospettive rosee dopo il bicentenario napoleonico

Più informazioni su

Le meraviglie dell’arcipelago toscano

La Toscana è tra le regioni italiane più amate in tutto il mondo: i suoi paesaggi immortali sono stampati a fuoco nell’immaginario collettivo, così come gli echi della sua affascinante storia. Patria e terra natia di vini pregiatissimi, musei tra i più belli della penisola, palazzi rinascimentali caratteristici e una cucina gustosa all’insegna della qualità più eccelsa, questa regione da sempre offre ai turisti innumerevoli opportunità. Tra queste c’è anche il mare, con tratti meravigliosi da navigare, spiagge in cui godersi il sole e una balneazione adatta a tutte le età. C’è poi l’arcipelago toscano, le cui isole sono dei luoghi meravigliosi in cui trascorrere vacanze indimenticabili. Raggiungibili via traghetto, anche grazie alle partenze per l’Elba dal porto di Piombino, queste zone dalla natura rigogliosa ospitano ogni anno numerosissimi visitatori.

L’Isola d’Elba e il bicentenario napoleonico

Nel 2021 l’Isola d’Elba ha festeggiato il bicentenario napoleonico (1821 – 2021), segnando un tratto importante della propria storia per celebrarne un altro di tutto rispetto. Gli amanti degli studi storici napoleonici sono da sempre attratti dall’isola nella quale l’imperatore francese venne esiliato per dieci mesi, segnando un periodo molto particolare per l’arcipelago toscano. Qui, tra storia ufficiale e miti, Bonaparte diede una svolta importante alla sua vita, lasciando ai posteri importanti lasciti che sono ad oggi ben conservati in mostre e musei napoleonici. L’Elba, che da sempre ricorda uno dei suoi ospiti più illustri, ne ha celebrato il bicentenario con numerosissimi eventi a tema. I luoghi della vita in esilio di Napoleone sono stati tutti aperti al pubblico, i suoi cibi preferiti ricreati per l’occasione ed accompagnati da una selezioni dei migliori vini toscani, inoltre, numerosi eventi di trekking e gite sono state appositamente organizzate. Tutto questo ha invogliato un numero elevato di turisti a visitare l’isola, chi per la prima volta, chi una volta in più, facendo registrare afflussi record come non se ne vedevano da anni.

Prospettive per il turismo dei prossimi anni

La riscoperta per molti di questa meravigliosa isola, grazie ad un evento così importante  è stata un punto di svolta non indifferente per un luogo che offre dei paesaggi turisti mozzafiato. Già nota tra gli appassionati di navigazione, tra gli amanti della Toscana e delle isole, l’Elba gioca un ruolo fondamentale nel turismo nostrano. Osservando anche le prenotazioni fuori stagione che sono state registrate nei mesi autunnali, ed ovviamente quelle nei primi ponti caldi dell’anno, è facile notare come il suo indice di apprezzamento sia davvero elevato. Ci si può dunque aspettare che con l’arrivo dell’estate saranno in moltissimi a scegliere di visitare l’isola, la quale potrà godere di un grande afflusso turistico. Il merito di tutto questo va anche alla possibilità di soggiornare non solo sull’isola, ma anche nei porti che la collegano al resto della Toscana. Ciò consentirà a moltissimi turisti di vivere le meraviglie dell’entroterra, la magia della costa e di spostarsi coi traghetti nell’arcipelago toscano, visitando alcuni dei luoghi più suggestivi della regione, composti da oasi naturali di rara bellezza e ricchi di storia.

Più informazioni su