Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Per “Lunigiana Land Art”, Pugno e collettivo Polisonum: i primi due appuntamenti della rassegna

LUNIGIANA – È fissato per venerdì 22 aprile alle ore 19, al suggestivo Castello Malaspina di Terrarossa, il primo incontro con Laura Pugno, tra le vincitrici del bando “On-Site” per residenza d’artista nell’ambito di “Lunigiana Land Art”, progetto vincitore dell’Avviso pubblico “Borghi in Festival” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, festival diffuso in corso e fino al 3 luglio 2022 nei 12 comuni della Lunigiana. Dopo questo momento di presentazione dell’artista a pubblico e a cittadinanza, Pugno risiederà per quattordici giorni nel territorio di Licciana Nardi per la produzione di un lavoro site-specific da mostrare entro il prossimo maggio. L’incontro è dunque un momento fondativo della produzione che verrà svolta, in cui gli abitanti potranno conoscere la persona e l’artista e cogliere il valore dell’operazione. Allo stesso tempo, per l’artista sarà l’occasione per approfondire la conoscenza del luogo attraverso le persone che lo abitano e che lo raccontano.

Ed effettivamente la relazione tra uomo e natura, la loro connessione e l’esplorazione di come si influenzino reciprocamente è proprio una parte fondamentale di Laura Pugno e del suo lavoro. L’artista da molti anni esplora il tema del paesaggio, sensibile alle tematiche ambientali; la sua ricerca utilizza linguaggi che spaziano dal disegno alla fotografia, alla scultura, al video.

Il secondo appuntamento, anch’esso aperto al pubblico e agli abitanti, si terrà sabato 23 aprile 2022 alle ore 18.30, al Parco Fiera di Barbarasco, Tresana (MS). Questa volta si tratta del primo collettivo che comincia a lavorare sull’area, Polisonum, un duo composto dagli artisti Filippo Lilli e Donato Loforese. Il sodalizio dei due artisti sfocia in una ricerca diretta all’ascolto e all’interpretazione dei luoghi nei quali opera, naturali o appartenenti all’esistente costruito, attraverso installazioni che si traducono nella restituzione di tracce sonore, identitarie di un tempo lontano o poco percepibili nello spazio in cui oggi esse abitano. Il lavoro dei due artisti, uno visuale l’altro dedicato al suono, combinano le proprie azioni in un’interessante intersezione tra spazio e flow auditivo per trasmettere esperienze complesse e polisensoriali. La produzione verrà poi presentata entro il prossimo giugno in un evento conclusivo.

Al termine dei due incontri seguirà un aperitivo in loco. Gli appuntamenti sono gratuiti, la prenotazione è obbligatoria. Per prenotarsi è necessario registrarsi alla pagina dedicata Eventbrite, link all’evento sul sito del progetto www.lunigianalandart.it/programma oppure scrivere al 3662075313 (Francesca). Tutte le informazioni relative alle produzioni “On-Site” saranno condivise tramite i canali social (Facebook, Instagram, YouTube), il programma completo e tutte le informazioni relative ad ogni evento sono al sito ufficiale di progetto. Si ricorda inoltre che sono aperte le selezioni per partecipare a due workshop: il primo, Progetto Processo, dal 13 al 15 maggio a Villafranca in Lunigiana, negli spazi del Museo Etnografico della Lunigiana, con Marina Caneve (candidature sino al 26 aprile) per sette autori selezionati; il secondo, Cesura Photobuster, dal 3 all’11 giugno a Zeri, con Cesura (candidature sino al 25 aprile p.v.) per la realizzazione di una documentazione autoriale secondo uno specifico format a tempo. Informazioni candidature al sito lunigianalandart.it.