Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Una croce dedicata al beato Angelo Paoli, colui che inventò la via Crucis romana

FIVIZZANO – Domenica 21 novembre 2021 a Fivizzano (Massa-Carrara) in salita San Francesco nei pressi dell’ospedale, l’amministrazione comunale ha eretto una croce in legno in ricordo del Beato Angelo Paoli al secolo Francesco, nato ad Argigliano frazione di Casola Lunigiana l’1 settembre 1642 e  deceduto a Roma 20 gennaio 1720.

Umile frate che nel convento del Carmine di Cerignano venne come novizio nell’anno 1660 e poi ritornò, dopo altri incarichi per la Toscana,  con compiti di lettore, organista e sacrista nell’anno 1683 e vi rimase fino all’anno 1687, quando fu chiamato a Roma come maestro dei novizi.  “Cosparse Fivizzano di croci”, scrisse un suo contemporaneo commilitone.

Arrivato nella città del Cristianesimo, per primo collocò la croce nel Colosseo, dandovi così inizio al pio esercizio della Via Crucis del Papa ogni venerdì Santo. Lì si prodigò per i bisognosi di Roma tanto da guadagnare l’appellativo di “Padre dei poveri”. Reso beato il 25 settembre 2010 sotto il pontificato di Giovanni Paolo II. La collocazione della croce è avvenuta anche grazie alle informazioni storiche fornite all’amministrazione dal sig. Barbieri Rino per le preziose informazioni storiche utili alla collocazione della Santa Croce.