Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Gli appuntamenti della settimana con Sfoglia l’Autunno alla biblioteca Giampaoli

Più informazioni su

MASSA – Prosegue la rassegna Sfoglia l’autunno della Biblioteca civica S. Giampaoli. In programma questa settimana:

Venerdì 26 novembre 2021 – ore 17.30
“I mari del sud” di Matteo Manzin (Chiappini editore 2021). Presenta: Manuela Valenti. Matteo Manzin è medico ginecologo aullese. Dopo il suo primo romanzo “Garden in the sky with diamonds” edito nel 2019, Manzin pubblica questo romanzo che si lega al primo e che trova ambientazione nella Lunigiana della seconda metà degli anni venti segnata, come tutta la nazione, dall’avvento del regime fascista. Protagonista è il giovane medico condotto di Aulla, Maurizio Perrone, contrario al fascismo e che si troverà molto presto al centro di una spy story. Manuela Valenti è docente di filosofia, ha vissuto tra Livorno, Parigi, e Torino. Tra i saggi più importanti si ricordano le monografie su Darwin e WalterBagehot. Ha tenuto corsi sul pensiero economico come ricercatrice alla Sorbona di Parigi. E’ anche scrittrice di racconti, l’ultima sua pubblicazione Il salotto di Beckett.

Si ricorda inoltre il fuori programma: venerdì 26 novembre ore 21 presso il Teatro dei Servi lo spettacolo “Il nome potete metterlo voi”, una lettura scenica organizzata dall’Amministrazione Comunale con la Biblioteca civica S. Giampaoli. L’iniziativa è a cura dei lettori volontari Laav (Lettori ad alta voce) Massa-Carrara, con la regia di Gennaro Di Leo e le musiche di Joh Capozzolo che hanno collaborato, anch’essi, a titolo volontario, per la buona riuscita dell’evento. L’iniziativa rientra tra quelle dedicate alla ricorrenza della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne che cade il 25 novembre e, in particolare, rientra nel progetto nazionale “Una nazione, uno spettacolo” grazie al quale questo stesso spettacolo verrà rappresentato contemporaneamente in più di 50 città italiane che hanno aderito al progetto. Il testo originale, del drammaturgo Mauro Monni, è privo di retorica, divertente e drammatico al tempo stesso. Una voce narrante femminile ricorda i passi della propria vita attraverso i libri, attraverso gli esempi dettati dalle donne in letteratura. Una donna senza nome che, come purtroppo il fenomeno del femminicidio ci ricorda, perde la vita per colpa di un legame sinistro e malato. Il testo verrà eseguito in modo corale dai lettori volontari LaaV: Adriana Avolio, Nelita Buonaerba, Tania Giusti, Maria Martino, Massimo Norti, Mariateresa Tilli, Brunella Tornaboni, Irene Vajra, Eleonora Vecchione. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria: eventi@comune.massa.ms.it.

Più informazioni su