Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Al Teatro dei Servi uno spettacolo contro la violenza di genere

MASSA – Si terrà venerdì 26 novembre ore 21 presso il Teatro dei Servi lo spettacolo “Il nome potete metterlo voi”, un evento organizzato dall’amministrazione comunale, tramite l’assessorato alle Pari opportunità e Violenza di genere, di concerto con la Biblioteca civica S. Giampaoli. La lettura scenica è a cura dei lettori volontari Laav (Lettori ad alta voce) Massa-Carrara, con la regia di Gennaro Di Leo e le musiche di Joh Capozzolo. L’iniziativa rientra tra quelle dedicate alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre e, in particolare, nel progetto nazionale dell’associazione culturale Sine qua non “Una nazione, uno spettacolo” che verrà rappresentato contemporaneamente in più di 50 città italiane.

«Nonostante il costante impegno delle istituzioni, la violenza contro le donne continua ad essere un fenomeno in crescita, aggravatosi soprattutto nel periodo di pandemia e lockdown – dichiara l’assessora alla Cultura Amelia Zanti – Per questo è ancora più importante mettere in campo tutte le iniziative possibili, per continuare a parlare di questa tematica, educando e sensibilizzando la popolazione al rispetto della donna».

Il testo originale, del drammaturgo Mauro Monni, è privo di retorica, divertente e drammatico al tempo stesso. Una voce narrante femminile ricorda i passi della propria vita attraverso i libri, attraverso gli esempi dettati dalle donne in letteratura. Una donna senza nome che, come purtroppo il fenomeno del femminicidio ci ricorda, perde la vita per colpa di un legame sinistro e malato. Il testo verrà eseguito in modo corale dai lettori volontari LaaV: Adriana Avolio, Nelita Buonaerba, Tania Giusti, Maria Martino, Massimo Norti, Mariateresa Tilli, Brunella Tornaboni, Irene Vajra, Eleonora Vecchione. «Un sentito ringraziamento al personale della biblioteca civica e a tutti i volontari che permetteranno la buona riuscita dell’evento che si inserisce in un più ampio calendario di iniziative», aggiunge l’assessore Zanti.  L’ingresso è libero con prenotazione obbligatoria alla mail eventi@comune.massa.ms.it.