Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Le Istituzioni Informano di La Voce Apuana - Comune di Carrara

“Nati per leggere” e “Nati per la musica”: proseguono le iniziative alla biblioteca di Carrara

Più informazioni su

CARRARA – In Biblioteca a Carrara proseguono anche nel mese di novembre le attività legate ai progetti Nati per Leggere e Nati per la Musica. Proseguono presso la Biblioteca Civica in piazza Gramsci a Carrara gli incontri di lettura e musica per famiglie con bambini da zero a sei anni, nell’ambito di Nati per Leggere, il programma di promozione della lettura in età precoce. L’iniziativa si svolge in collaborazione con i Volontari Lettori Nati per Leggere e gli operatori di Nati per la Musica di Massa-Carrara.

I prossimi incontri si terranno giovedì 11 e venerdì 19 novembre, con inizio alle ore 16:30 e sabato 20 novembre, a partire dalle ore 15:30. L’ingresso è libero su prenotazione telefonando al numero 0585/641370, oppure inviando una mail a bibliocarrara@comune.carrara.ms.it. L’accesso per gli accompagnatori sarà consentito solo esibendo la certificazione verde – green pass.

Gli studi scientifici hanno dimostrato che i primi anni di vita sono fondamentali per la salute e lo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale del bambino, con effetti significativi per tutta la vita adulta. Dal 1999 il progetto “Nati per Leggere” è stato sviluppato assieme all’Associazione Culturale Pediatri, l’Associazione Italiana Biblioteche e il Centro per la Salute del Bambino ed è presente in tutte le regioni italiane. Vengono proposte gratuitamente alle famiglie, con bambini fino a 6 anni di età, attività di lettura che costituiscono un’esperienza importante per lo sviluppo cognitivo dei bambini e per lo sviluppo delle capacità dei genitori di crescere con i loro figli. Le attività sono realizzate in collaborazione con il Centro per il Libro e la Lettura, le Regioni, le Province e i Comuni partecipanti al programma e grazie all’attività degli operatori dell’infanzia e dei volontari.

Più informazioni su