Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Fossacava, sabato l’inaugurazione ufficiale. Forti: «Si aprono le porte a un vero parco archeologico»

L’area archeologica è corredata di pannelli dotati di qr code che accompagnano i visitatori in un tour visita guidato virtuale anche grazie a un video in 3D sull’escavazione dall’epoca romana ai giorni nostri

CARRARA – Sabato 9 ottobre alle 11 verrà inaugurato il nuovo percorso espositivo all’interno del sito archeologico  di Fossacava. Saranno presenti il sindaco Francesco De Pasquale, l’assessore alla cultura Federica Forti, i curatori del progetto Aurora Maccari e Stefano Genovesi di Archeodata e la Sopraintendenza.

Dopo la preview per la stampa venerdì scorso durante il Creativity Forum, che ha permesso di farla conoscere alle testate nazionali e internazionali, l’area da questa settimana è aperta e visitabile al pubblico: con accesso libero e autonomo, tutti i giorni e con l’apertura dell’infopoint, dalle ore 9.00 alle 13.00, nei giorni di venerdì, sabato e domenica sino al 1 novembre. L’area archeologica è corredata di pannelli dotati di qr code che accompagnano i visitatori in un tour visita guidato virtuale anche grazie a un video in 3D sull’escavazione dall’epoca romana ai giorni nostri.

Soddisfatta l’assessore alla cultura Federica Forti: «Finalmente possiamo dire che ce l’abbiamo fatta. Al termine di un lavoro lungo e impegnativo, nel quale abbiamo profuso tutta la cura necessaria al prestigio del sito, abbiamo un allestimento adeguato che valorizza la cava romana e apre le porte alla creazione di un vero e proprio parco archeologico. Questo, insieme al nuovo Museo del Marmo, andrà a completare a raccontare  due capitoli complementari della storia dell’escavazione del marmo, coniugando archeologia classica e archeologia industriale».

«Con questo progetto proseguono i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche per rendere maggiormente fruibili edifici e percorsi della nostra città. In questo caso la sfida era doppia perché si tratta da un lato di un sito molto importante per il turismo e dall’altro di una zona per sua natura particolarmente impervia e dunque veramente difficile da rendere accessibile» ha aggiunto l’assessore alle Opere Pubbliche Andrea Raggi.

La realizzazione del progetto di Fossacava è stato realizzato in sinergia con il Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo e la Soprintendenza Archeologica, e ha ricevuto  il parere  positivo da parte della  Soprintendenza.  Il  nuovo percorso espositivo è stato realizzato dalla Società Archeodata, che collocato i reperti e predisposto un itinerario ragionato con cartellonistica e video. Contestualmente sono stati eseguiti  i lavori  per l’abbattimento delle barriere architettoniche grazie al progetto “Grit Access” (acronimo di Grand Itinéraire Thyrrhénine Accessibile), redatto dall’Unità Organizzativa Sicurezza e Strade del Comune, all’interno del programma transfrontaliero di Cooperazione Territoriale Europea (Cte). Il progetto è  stato realizzato dalla ditta Luni Scavi Srl .