Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Simposio itinerante Tracce sulla Francigena: sabato le opere finite ad Avenza foto

L'iniziativa coinvolge 18 studenti dell'Accademia di Belle Arti di Carrara di diverse nazionalità

MASSA-CARRARA – Il “Simposio Tracce sulla Francigena Dante sulla Francigena” coinvolge 18 studenti dell’Accademia di Belle Arti di Carrara di diverse nazionalità i quali, con il coordinamento dei docenti Piergiorgio Balocchi e Urlich Mueller, realizzano altrettante sculture su blocchi di marmo bianco che poi vengono concluse nelle
piazze delle tre città coinvolte nell’iniziativa, ogni volta da sei studenti- scultori diversi.

Le opere hanno cominciato a prendere forma nel giugno scorso, presso il laboratorio di scultura della Padula: la prima tappa del Simposio è stata inaugurata a Montignoso lo scorso luglio, per proseguire ad agosto a Massa e per concludersi adesso in piazza Finelli ad Avenza, dove dal 6 al 12 settembre, dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle 19.00 sarà possibile vedere all’opera gli studenti della Scuola di scultura dell’accademia Sofia Cassina, Kadir Hocaoglu, Radu Galli, Valerio Neri, Marco Pani, Sofia Vermigli, che scolpiranno i marmi generosamente offerti dall’azienda Furrer. Le opere concluse saranno presentate sabato 11 settembre, alle ore 11.00.

Il Simposio sulla Francigena, l’antica via dei pellegrini, è nato a Montignoso da una idea di Pier Giorgio Balocchi e Simonetta Baldini, subito accolta dall’Assessore del Comune di Montignoso Eleonora Petracci e poi sposata nel 2019 dall’Assessore alla Cultura del Comune di Carrara Federica Forti che ne ha compreso le potenzialità per la promozione turistica e culturale del territorio. La manifestazione si è poi allargata al Comune di Massa, andando a coinvolgere tutto l’Ambito Riviera Apuana- Terra Scolpita.

In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante, è stato deciso di dedicare al Sommo Poeta l’edizione 2021, intitolandola Tracce sulla Francigena Dante sulla Francigena: «Iniziative come questa, – è il commento dell’assessore Forti, – mettono al centro la creatività e ribadiscono la volontà di collaborare tra i Comuni che fanno parte dell’ Ambito Turistico Riviera Apuana, nato su iniziativa regionale, alla titolazione del quale, non a caso, abbiano scelto di aggiungere “Terra scolpita”. Il Simposio Tracce sulla Francigena è reso possibile grazie al lavoro sinergico tra i docenti dell’Accademia e le Istituzioni: un ringraziamento va alla Pro Loco di Avenza e al Parroco Don Marino Navalesi. Si tratta di una iniziativa che rappresenta un’occasione importante per gli studenti dell’Accademia che hanno la possibilità di lasciare un segno permanente sul territorio. Il Comune di Carrara è entrato nella rete europea della via Francigena, un percorso carico di storia, luogo di scambio tra popoli e culture: il Simposio è anche una
imperdibile opportunità di promozione turistica del tracciato della Via Francigena, che nel nostro Comune passa per Avenza»

Questo Simposio nasce come prosecuzione storica dei Simposi di Carrara”Scolpire all’Aperto” dove gli attuali docenti erano, 30 anni fa, studenti e giovani scultori, ricorda Piergiorgio Balocchi titolare della cattedra di scultura e Preside della Scuola di scultura dell’Accademia di Belle Arti: la filosofia del simposio (amicizia, lavoro in diretta tra il pubblico, dialogo e collaborazione tra artisti) fa parte integrante da sempre della didattica dell’ Accademia di Carrara. Il Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara Luciano Massari ha espresso la propria soddisfazione per la manifestazione, giunta ormai alla sua seconda edizione, grazie alla sinergia condivisa tra Accademia, Comune di Montignoso, Comune di Carrara e Comune di Massa e che rappresenta per gli studenti un momento importante di crescita e di verifica delle capacita acquisite durante il proprio percorso accademico, finalizzato alla delineazione del rapporto opera e spazio pubblico. Il tutto attraverso tappe provinciali di un itinerario che si snoda tra i tesori dell’ arte e della storia intrapreso dal viaggiatore della via Francigena.

Grande soddisfazione anche da parte dell’assessore di Montignoso Eleonora Petracci, perché quest’anno il Simposio rappresenta il primo evento realizzato dall’Ambito: «mi rende felice, prosegue Petracci, che la prima iniziativa che i tre Comuni sono riusciti a fare insieme sia partita proprio da Montignoso. Col tempo il Simposio ha assunto uno spessore più grande, grazie alla partecipazione prima di Carrara, capitale mondiale del marmo, e adesso anche di Massa. Infine, voglio sottolineare l’importanza del fatto che le sculture andranno ad abbellire il percorso di costa della via Francigena, che ha meno attrazioni essendo tutta su strada, perfettamente in linea con la narrazione turistica che come Ambito ci siamo dati, quella di Terra Scolpita».

«Siamo felici, è il commento di Andrea Cella Assessore del Comune di Massa, di poter concludere il
primo Simposio di Ambito ad Avenza. La nostra è una terra scolpita non solo dalla natura, ma anche dai
tanti artisti e dalle tante eccellenze territoriali che è nostro dovere far crescere. Queste occasioni servono
proprio per mostrare a tutti quanto i nostri ragazzi siano bravi. Il successo del Simposio è stato già sancito a
Montignoso, è proseguito a Massa e sarà così anche ad Avenza. Questo è il risultato di un grande lavoro di
squadra portato a termine dall’ Accademia e dagli Assessorati dei tre Comuni dell’Ambito».