Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Un successo, più di cento persone per “Asbestos”, l’evento culturale di Qulture foto

Più informazioni su

CARRARA – Un pubblico di oltre 100 persone ha partecipato all’emozionante serata svoltasi il 2 agosto presso la sede dell’Associazione Qulture in piazza delle Erbe a Carrara. L’evento, all’insegna della cultura e dell’impegno sociale, è iniziato alle ore 19 con l’apertura della mostra “Come due ali”, un progetto fotografico di Cinzia Canneri sulle vittime dell’amianto che ha ricevuto un premio di eccellenza al Poy (Pictures of the Year International) e il primo posto come Best Portfolio all’Umbria World Fest award. Un’analisi sociale del problema dell’amianto in relazione alla vita quotidiana, intima e psicologica delle vittime, sia di coloro che hanno subito l’esposizione a questa fibra, sia dei loro familiari: un modo per dare voce alle paure, al dolore e anche alle speranze di chi ora muore nell’anonimato.

Alle ore 21 l’Associazione Qulture ha presentato, in anteprima nazionale, il nuovo romanzo della scrittrice carrarese Titti Federico “Asbestos”, che uscirà nelle librerie il prossimo 5 agosto. Liberamente tratto dalla vicenda personale di Federica Barbieri, a cui l’amianto ha sottratto il padre, il libro ripercorre attraverso il diario della figlia l’intera vita di Mario, operaio in una fabbrica di Pozzuoli: la storia di un’amicizia impossibile con il ricco Rosario, l’amore con la bella cilena Isabel, la forza ostinata della giovane figlia Federica. Fino a un parziale risarcimento, raccontato in un coinvolgente, luminoso finale.

La presentazione è stata condotta da Antonio Celano, direttore della collana AcquaRagia curata dall’Associazione Qulture per Felici Editore. Molto toccanti le letture di alcuni passi del romanzo, interpretati dalla splendida voce dello speaker radiofonico Marco Maffei. Infine, l’intervento di Federica Barbieri ha suscitato una grande commozione tra il pubblico, così come le parole di Riccardo Antonini, in rappresentanza dell’associazione “Il mondo che vorrei” che riunisce i familiari delle 32 vittime della strage ferroviaria di Viareggio. A fare gli onori di casa è stata Michela Rossi, Presidente dell’Associazione Qulture, che ha ricordato che l’apertura della sede è stata resa possibile grazie al progetto Carrara Si-cura, cofinanziato dal Comune di Carrara e dalla Regione Toscana, e ha ringraziato il Vicesindaco Matteo Martinelli e il Presidente del Consiglio Comunale Michele Palma, intervenuti all’iniziativa. Domani alle ore 12 su RADIO ANMIL NETWORK, per la rubrica “Al servizio dei cittadini” si parlerà di amianto e malattie asbesto-correlate in un’ottica differente, vale a dire attraverso la narrazione scritta e filmica. Saranno intervistati Federica Barbieri, Titti Federico, Antonio Celano, Maura Crudeli – Coordinamento Nazionale Associazioni Amianto e Presidente AIEA (Associazione Italiana Esposti Amianto), Mimmo Falduti De Rosa – Comitato dei lavoratori Montefibre di Acerra (NA), Silvana Zambonini – Commissione “Amianto” ANMIL. Per guardare la trasmissione, condividerla e commentare usare a scelta i seguenti link:

• FACEBOOK

https://www.facebook.com/ANMILOnlus.Official/

• SITO ANMIL

• Su YOUTUBE oltre alla diretta è possibile rivedere anche le precedenti puntate:

https://www.youtube.com/c/ANMILOnlus

Più informazioni su