Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Femminicidio, arte, patrimonio ed editoria: Torano si fa salotto culturale foto

Più informazioni su

TORANO – Il borgo dei cavatori di Carrara si fa salotto culturale per “Torano Notte e Giorno”. La piazzetta incorniciata dove dopo una lunga giornata di lavoro erano soliti ritrovarsi i cavatori insieme alle loro famiglie durante le sere d’estate, si trasforma nell’agorà della 23esima edizione della rassegna di arte contemporanea in programma da martedì 27 luglio al 13 agosto, dal tramonto fino a tarda notte. Piazze ed aie, vicoli e cantine che odorano di vecchie botteghe, sono i luoghi deputati ad ospitare le opere di 27 artisti, italiani e stranieri, selezionati dal Comitato Pro Torano per animare, con il linguaggio dell’arte, il paese ai piedi delle bianche cave di Carrara. La rassegna è patrocinata da Comune di Carrara, Consiglio Regionale della Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara e Fondazione Marmo. La direzione artistica è curata da Emma Castè.

Fedele alla sua storia, anche recente, “Torano Notte e Giorno” continua a portare avanti senza sosta la sua battaglia contro il femminicidio e la violenza di genere inaugurata nel 2013 con la celebre installazione delle scarpe rosse lungo la scalinata della Chiesa diventata, l’anno successivo, una installazione permanente. Un impegno che si rinnova in occasione della rassegna con il ciclo di tre incontri di “Rispettiamoci” in agenda giovedì 29 luglio, domenica 1 agosto e venerdì 6 agosto a cui parteciperanno in qualità di ospiti Francesca Menconi (Presidente Commissione Progetto Donna per le Pari Opportunità del Comune di Carrara), Ilaria Bonuccelli (giornalista, scrittrice e promotrice campagne per la legge sul braccialetto elettronico anti-stalker, abolizione del listino della vergogna per gli indennizzi vittime di stupro e femminicidio) e Giovanna Bellini (neurologa e criminologa).
Borgo dei cavatori ma anche paese degli artisti nel salottino toranese sarà presentato lunedì 2 agosto, per la prima volta l’ambizioso progetto di “Cristi’s, il terzo Cristo Giustiniani – Da Michelangelo Buonarrotti a Pablo Damian Cristi 1521_2021” a cura dell’associazione Polartis con la presenza dell’artista e del legale esperto di diritto dell’arte, Francesco Fabris. Tra le novità dell’edizione 2021 il debutto della Residenza Artistica intitolata a Bernardo Rossi sostenuta dalla Fondazione Marmo e la nascita del Parco della Scultura Toranese che sarà al centro di un appuntamento mercoledì 4 agosto con i due artisti selezionati, che per tutto il periodo della rassegna vivranno e lavoreranno a Torano, Carlo Galli e Domenico Pellegrino che saranno accolti rispettivamente dallo scultore Alberto Gasparotti e dalla Ditta Calacata Crestola e Polo delle Arti San Martino. Spazio alla cultura e alla tutela del patrimonio con l’incontro sabato 31 con Luca Borghini ed Eleonora Delle Saline, di comunità legate al passato giovedì 12 agosto con Moreno Lorenzini, all’editoria giovedì 5 agosto con Alessandra Cotoloni autrice di “Taxi Milano 25” insieme alla protagonista Zia Caterina e lunedì 9 agosto con Manola Fabbiani ed il suo esordio letterario “Fin del mundo” (Acrobat Edizioni). Non mancano musica e spettacolo ed enogastronomia tipica, elementi che accompagnano da sempre la rassegna nazionalpopolare di Torano Notte e Giorno e lo spettacolo pirotecnico di chiusura con i fuochi che illumineranno le cave di Calacatta Rughetta offerti da Calagata Borghini.

Ecco tutti gli artisti impegnati a Torano Notte e Giorno: Achille Pardini, Andrea Andrei, Alberto Gasparotti, Carmen Bertacchi, Dale, Elena Saracino, Francesca Menconi, Gian Carlo Pardini, Ilaria Adrastea Bertagnini, Lorenzo Maggiani, Luciana Bertaccini, Michele Monfroni, Silvana Rota, Stefano Graziano, Silvana Pianadei, Fronteacciaiocromato, Maria e Elisabetta Cori, Maria Gasparotti, Rossana Rotondi, Oxsana La, Domenico Pellegrino, Carlo Galli, Masa Paunovic, Davide Giananti, Pablo Damian Cristi, Patricia Glauser, Piergiuseppe Pesce.

Più informazioni su