LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Premio Ciro Siciliano, la targa va alla primaria ‘Mazzini’ di  Bedizzano. Ecco tutti i risultati foto

Più informazioni su

MASSA – Si è conclusa  nel cortile di Palazzo Ducale  la  XIV edizione del premio per le scuole Pace giustizia libertà democrazia – Maresciallo Ciro Siciliano – Forno 13 Giungo 1944-2021. Una cerimonia  diversa dalla solita festa dei ragazzi, allegri e uniti,  chiaramente ridimensionata per la situazione   pandemica da Covid. Con la pandemia, l’associazione Eventi sul Frigido, promotrice del premio, aveva sospeso l’edizione 2020 (pur realizzando con l’amministrazione comunale  il manifesto ufficiale con un elaborato scolastico della media Parini, premiato in precedenza dalla giuria),  mentre quest’anno ha ripreso coraggiosamente  il concorso riservandolo però ai soli manifesti. Circa un centinaio sono gli studenti che hanno aderito grazie all’impegno dei loro insegnanti. “Non  tutti hanno  potuto presentarsi alla cerimonia in quanto l’ingresso al Ducale era contingentato per ragioni di sicurezza  – commenta  il Cav. Angela Maria Fruzzetti, promotrice e organizzatrice del premio  –  però siamo riusciti a fare anche questa edizione  grazie all’impegno dei docenti delle varie scuole.

La cerimonia è stata l’occasione per ricordare i fatti di Forno, della terribile strage  nazifascista del 13 giugno 1944.  E quindi  l’eroico gesto del Maresciallo Ciro Siciliano che diede la sua vita per risparmiare la popolazione, donne e bambini,  ormai  sotto il tiro delle mitraglie. I ragazzi hanno lavorato con passione esternando nei loro disegni sentimenti ed emozioni profonde legate alla storia di quel 13 giugno 1944”. La cerimonia è stata condotta dal Cav. Francesca Bianchi.  Il presidente della Provincia di Massa Carrara, Gianni Lorenzetti, ha ripercorso quei giorni della guerra di liberazione e della lotta antifascista per liberare il Paese dal giogo nazifascista.  Forno fu messo a ferro e fuoco dalle truppe naziste e dai Mai Morti della X Mas, rastrellando donne e bambini, trucidando  settanta giovani tra cui il maresciallo Ciro Siciliano, ritenuto collaboratore  della lotta partigiana, essendo per altro cognato del comandante partigiano Arnaldo Pegollo. I partigiani, infatti, il 9 giugno 1944 invasero Forno e occuparono la caserma dei carabinieri senza incontrare ostacoli. L’ex presidente dell’Anpi, Dino Oliviero Bigini,  si è rivolto  ai bambini presenti, raccomandando loro  il rispetto e l’osservanza dei valori della Costituzione  nata dalla Resistenza civile.  Libertà è stata la parola chiave che ha unito ogni intervento, partendo dal consigliere regionale Giacomo Bugliani, che segue il premio fin dalle sue origini.

Grazie alla Regione Toscana sono stati pubblicati tre volumi che racchiudono il lavoro che gli  studenti  hanno svolto nel tempo. L’associazione Eventi sul Frigido ha annunciato la volontà di realizzare il quarto volume in occasione dei 15 anni del premio.  Per il Comune  di Massa   erano presenti l’assessore all’istruzione e cultura, Nadia Marnica, e la presidente della commissione cultura, Sara Tognini. Non è mancato il consigliere comunale e provinciale, Stefano Alberti, che ha visto e avallato il premio nel suo nascere. Per l’arma dei carabinieri era presente il  luogotenente carica speciale Giovanni Sabatini al quale è stata consegnata una targa  da parte di Daniele Tarantino di Confimpresa Massa Carrara. Insomma, tra incertezze e  timori, un primo approccio di ritorno alla normalità  dopo un anno di confinamento dal Covid. La cerimonia si è conclusa con un inno alla libertà, con  la lettura di alcune poesie scritte dai ragazzi, edite sul libro I giovani raccontano,  su questo grande valore che ci apprestiamo a  riassaporare.

Il premio Pace giustizia libertà democrazia – Maresciallo Ciro Siciliano – Forno 13 Giungo 1944-2021 è promosso dall’associazione Eventi sul Frigido e la famiglia Siciliano, Arma dei Carabinieri,  con il patrocinio  di: Regione Toscana, Comune di Massa, Provincia di Massa Carrara, Parco regionale delle Alpi Apuane, la collaborazione delle  associazioni  Anpi,  Fivl, Anfcdg, Anvcg e il patrocinio del  Touring Club Italiano  e Confimpresa Massa Carrara.  Il disegno per il manifesto ufficiale del 13 Giugno 2021  è stato  realizzato con l’opera realizzata  dall’alunno Matteo Bragazzi classe 3 C scuola I.C. G.B. Giorgini di Montignoso, che ha ricevuto la coppa del  Consiglio Regionale della Toscana.

La prestigiosa targa Famiglia Siciliano è andata alla scuola primaria  G. Mazzini  di  Bedizzano  I. C. Carrara e Paesi a Monte classi 3, 4 e 5.

1° premio  scuole superiori all’  Istituto Itis Meucci classe 2 D consegnato da Grazia Ugliarolo, (Anvcg).
1° premio scuole medie inferiori ex aequo  I.C. Don Milani  classi 2 A , 3 A, 3 B  consegnato da Giancarlo Rivieri (Fivl).  Ex aequo  I. C. Parini  3 A, 3 B  consegnato da Enrico Bragazzi (Anfcdg).

1° premio scuole primarie alla scuola T.p. Marcello Garosi di Forno (I.C. Alfieri Bertagnini) consegnato da  Dino Oliviero Bigini  per Anpi Massa.

I premi in denaro alle scuole sono stati simbolicamente consegnati da Sara Tognini.  Medaglie ricordo sono state conferite a tutti gli studenti  da parte della famiglia Siciliano e dell’associazione Eventi sul Frigido, consegnate dall’ex insegnante Nedda Mariotti e Giovanna Balloni dell’istituto scolastico provinciale, entrambe componenti della giuria.

 

 

 

Più informazioni su