Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Nel mio Paese c’è la guerra. A Carrara apro il mio Art center: mi aiuta a superare il trauma» foto

Carrara Si-Cura, stasera Alem Teklu Kidanu aprirà i battenti di “Omna”. Inaugurazione anche per i locali di “Estensioni" a cura di Giovanna Ambrogi, Daniela Borri, Selene Frosini, Stefanie Oberneder, e "A.P.S Oltre", in collaborazione con Carrara Studi Aperti

CARRARA – In centro città continuano a riaccendersi luci grazie al progetto Carrara Si-Cura. Oggi, 21 maggio, alle 18.30, in via Ulivi inaugurano due nuovi spazi affidati attraverso il bando finanziato da Comune e Regione per la rivitalizzazione del centro storico. Si tratta dello spazio “Omna” curato da Alem Teklu Kidanu e dei locali di “ESTENSIONI” a cura di Giovanna Ambrogi, Daniela Borri, Selene Frosini, Stefanie Oberneder e A.P.S OLTRE, in collaborazione con Carrara Studi Aperti.

«Le aperture in programma domani ci permettono di aumentare il numero di luci che si riaccendono nel centro storico, dopo anni di abbandono – ha commentato il sindaco Francesco De Pasquale -. Non solo, i protagonisti di queste aperture sono tutti artisti che con la loro presenza confermano la vitalità culturale della nostra città. Le loro storie, i loro racconti, confermano che Carrara Si-Cura sta offrendo l’importante occasione di avere uno spazio tutto loro, non solo per esporre ma anche per incontrare i cittadini. Sono sicuro che a lungo termine, questi spazi rafforzeranno l’internazionalità della città proprio come ci siamo impegnati a fare anche nell’ambito del progetto Carrara Città Creativa Unesco”».

«“Estensioni-Oltre lo spazio” – spiegano gli organizzatori – sarà una sede espositiva indipendente, frutto dalla necessità di collaborazione e di scambio avvertita dagli artisti, come già accade durante Carrara Studi Aperti, e rappresenterà un’opportunità per valorizzare la rete di connessione tra gli artisti e le artiste che vivono a Carrara, o che sono comunque in rapporti con la città. Insomma, in via Ulivi vorremmo dare forma ad una pagina bianca da  riempire insieme».

L’obiettivo del progetto è realizzare un contenitore d’arte dove proporre a cadenza regolare e per tutta la durata dell’anno mostre personali e collettive, con rinnovo dell’allestimento ogni  2 settimane e l’offerta corsi, incontri ed eventi per avvicinare la città creativa di Carrara al suo tessuto artistico quotidiano.

Sempre oggi alle 18.30 in via Ulivi, l’artista Alem Teklu Kidanu aprirà i battenti di “Omna”: «Questa parola significa “il nostro Albero” che in Africa rappresenta i nostri antenati e la casa di tutti. Avere l’opportunità di aprire questo Art center significa molto per me – racconta Kidanu –  Sono a Carrara da molti anni, da quando mi sono iscritta all’Accademia di Belle Arti, ma non avevo mai avuto la possibilità di aprire uno spazio dedicato all’arte in città. Nei mesi scorsi ho subito un trauma perché nella mia terra d’origine, il Tigrai, è scoppiata una guerra. Potermi concentrare sull’apertura di un luogo e poter trasferire nell’arte tutte le mie emozioni ha avuto un effetto terapeutico che ora spero di poter diffondere attraverso la mostra in programma venerdì”.