Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Le Istituzioni Informano di La Voce Apuana - Comune di Carrara

Continuano in streaming gli incontri del MudaC: ospiti Elena Giulia Rossi e marco Cadioli

CARRARA – Gli incontri in streaming del ciclo “Del contemporaneo. Linguaggi, pratiche e fenomeni dell’arte del XXI secolo” proseguono venerdì 5 febbraio: la Direttrice del mudaC | museo delle arti Carrara Laura Barreca incontra Elena Giulia Rossi e Marco Cadioli.  Per partecipare all’appuntamento è necessario collegarsi, a partire dalle ore 18.00, alla pagina Facebook del mudaC. L’iniziativa è promossa dal Comune di Carrara, a cura della Direttrice del mudaC Laura Barreca, e in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Carrara.

Marco Cadioli, tra i pionieri in Italia ad aver adottato creativamente i nuovi media e la rete fin dai primi anni del 2000, ha esplorato le trasformazioni del paesaggio digitale nel tempo: dalle prime riflessioni sulla fotografia negli spazi della rete e le esperienze come foto-reporter nei mondi virtuali, alla rappresentazione del mondo visto attraverso l’occhio del satellite di Google Earth, alla simbiosi con l’Intelligenza Artificiale. Il suo porsi al limite tra cose, tra reale e virtuale, tra tradizione e modernità e un rapporto con gli strumenti software spesso reinventato, apre la discussione a tantissimi aspetti ‘del contemporaneo’. Quelli che emergeranno in questo incontro saranno legati dal filo comune dello sguardo, nel senso più ampio del termine, e oscilleranno tra le trasformazioni del paesaggio liquido della rete e quello dei linguaggi dell’arte. Sguardo e metodo al limite tra discipline è anche uno dei fili conduttori di Mind the Gap. La vita tra bioarte, arte ecologica e post internet (postmedia.books, Milano 2020) che corre nella storia di trent’anni attraverso sguardi e metodi che, come Marco Cadioli, sono entrati in una vera e propria simbiosi con ciò che ciascuno ha ritenuto più caratterizzante del proprio contemporaneo. I loro linguaggi si sono ritrovati a essere ‘modificazioni genetiche’ dell’arte tradizionalmente intesa. Il saggio sarà oggetto di un approfondimento durante la conversazione, insieme alla visione di immagini di opere e di video dell’artista Marco Cadioli.