Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Marina di Carrara, al via le visite virtuali agli asili Giampaoli e Lunense foto

MARINA DI CARRARA – Al via le visite virtuali agli asili Giampaoli e Lunense di Marina di Carrara. Le insegnanti cercheranno di rispondere alle possibili domande dei genitori: cosa mi aspetto dalla scuola dell’infanzia? Come sarà l’inserimento del mio bambino? Come si svolgerà la giornata scolastica? Che attività saranno proposte? Come funziona il servizio mensa? In data 18 gennaio 2021 alle ore 16.30 sarà possibile conoscere l’offerta formativa
delle scuole, i progetti comuni, come Lingua Straniera e Coding, i docenti e la programmazione.

Sarà possibile partecipare, inoltre, agli open days dedicato ai singoli plessi: il 20 gennaio alle ore 17:00 si apriranno le porte virtuali della scuola dell’infanzia “Giampaoli”, mentre il 21 gennaio sarà il turno della scuola dell’infanzia “Lunense. I link per accedere alle riunioni su piattaforma Meet, sono disponibili sul sito
www.comprensivotaliercio.edu.it/home/iscrizioni.

LUNENSE
Le insegnanti della scuola dell’Infanzia Lunense si propongono di accompagnare il bambino in un percorso di crescita con la cura del suo sviluppo armonico, coinvolgendo l’aspetto psicologico, cognitivo, emotivo e motorio attraverso diverse tipologie di attività come: progetto di acquaticità “A spasso con colorino” in collaborazione con la Piscina Comunale di Carrara; “Sulle ali della fantasia”- in collaborazione con la Biblioteca Civica di Carrara e
l’intervento dei volontari lettori di “Nati per leggere”, incontri di letture e drammatizzazioni nel plesso scolastico o con la creazione di eventi serali in biblioteca con “Pizza e storie” (attualmente gli incontri si stanno svolgendo on-line); “Friends for english” grazie alla collaborazione delle insegnanti del liceo linguistico di conversazione madrelingua inglese e i ragazzi frequentanti il liceo; “Musicainsieme” attività canore e formazione di cori in continuità con le classi della primaria supportati dall’orchestra dei ragazzi della secondaria di primo grado, con
concerto finale insieme; “La musica cresce con i piccoli”-proposta di apprendimento delle prime basi propedeutiche alla scoperta del suono e degli strumenti che lo producono; “Facciamo coding con cubetto”-attività di giochi per lo sviluppo dell’attenzione e concentrazione, motivazione e sviluppo del pensiero creativo con utilizzo di strumenti
tecnologici, piccoli robot, pannelli luminosi interattivi.

GIAMPAOLI
A partire dall’anno scolastico 2019/2020, la scuola dell’infanzia “Giampaoli” partecipa al “Progetto 0-6” con l’asilo nido Girotondo di via Marco Polo, attività purtroppo interrotta per quest’anno a causa dell’emergenza covid-19. Il  progetto, svoto in collaborazione con il Comune di Carrara, mira ad integrare i servizi educativi per l’infanzia (zero/tre anni) e le scuole dell’infanzia (tre/sei) in un unico percorso educativo al fine di garantire ai bambini e alle bambine pari opportunità di educazione, istruzione, cura, relazione e gioco, superando disuguaglianze e barriere territoriali, economiche, etniche e culturali, nonché ai fini della conciliazione tra tempi di vita, di cura e di lavoro dei genitori, della promozione della qualità dell’offerta educativa e della continuità tra i vari servizi educativi e scolastici e la partecipazione delle famiglie. Le attività didattiche si svolgono in gruppi di età eterogenea, condividendo la stessa programmazione didattica che nasce dalla collaborazione tra le insegnanti dell’infanzia e le educatrici del Nido, in un’ottica di continuità verticale con tutti i gradi del nostro Istituto, per la costruzione di un curricolo formativo da zero a 13 anni. La scuola dell’infanzia Giampaoli è aperta a ciò che offre il nostro territorio, per questo
organizza frequenti uscite didattiche e visite di istruzione. Negli anni ha collaborato con l’I.T.I.S. Galileo Galilei di Avenza nei progetti: “Il piccolo elettronico” “Il piccolo chimico” e “Galileindustry 4.0”: i bambini hanno avuto modo di entrare in contatto con una realtà locale ben radicata sul territorio, imparando concetti importanti
come la sostenibilità ambientale, l’uso delle risorse e il rispetto dell’ambiente.