LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Ascensore al castello Malaspina, approvato il primo lotto del progetto. Alberti (Pd): «Comune in ritardo»

Assessore Guidi: «Opportunità unica». Critiche dall'opposizione: «In provincia progetto approvato nel 2019, c'è tempo fino a mggio 2021 prima che scada il contratto. I mesi potrebbero non bastare»

Più informazioni su

MASSA- Si è tornato a parlare di un ascensore che collegherebbe il piano strada con l’entrata del castello Malaspina durante lo scorso consiglio comunale del 26 ottobre. L’assessore Marco Guidi ha presentato, infatti, durante la seduta telematica dell’assise cittadine il primo di due lotti del progetto Gitaccess, Grande Itinerario Tirrenico Accessibile, una serie di interventi che verranno realizzati tra Corsica, Sardegna, Liguria e Toscana per rendere più accessibili alle persone portatrici di handicap i luoghi della cultura.

L’ascensore passerebbe attraverso un’antica cannoniera della struttura e vedrebbe la realizzazione anche di un elevatore che consentirebbe l’arrivo sulla parte più alta delle mura. «Un’opportunità unica per la città. L’obiettivo è quello di migliorare l’accesso fisico e culturale al castello per le persone portatrici di handicap.» Ha commentato l’assessore Guidi.

Tale progetto verrà realizzato in convenzione con la Provincia di Massa-Carrara che già nel maggio 2019 aveva approvato il lotto che consiste in 320.000 euro destinati ai lavori per l’ascensore. E proprio su questa distanza temporale tra l’approvazione in consiglio provinciale e quella in consiglio comunale si è basata la critica di Stefano Alberti, del Pd, facente parte di entrambi i consigli: «Il contratto scadrà il 31 maggio del 2021, questi mesi potrebbero non bastare per realizzare l’opera. Il comune è arrivato in ritardo.»

In ogni caso, la votazione ha avuto esito positivo, proseguendo così un progetto di cui si parla da tanti anni e che potrebbe adesso vedere la luce.

Più informazioni su