LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Le Istituzioni Informano di La Voce Apuana - Comune di Carrara

“Salotti d’Autore” prosegue con Sara Beyerle e Alice Cappagli

Più informazioni su

CARRARA – Proseguono venerdì 28 e sabato 29 agosto gli incontri con gli autori organizzati dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Carrara, con la collaborazione della Biblioteca Civica e delle librerie Bajni, Mondadori
Bookstore e Nuova Avventura. Le presentazioni si svolgono, con inizio alle ore 21.00, nella splendida cornice del giardino di Palazzo Binelli in via Verdi 7 a Carrara, grazie all’ospitalità della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara. L’ingresso è libero: nel rispetto delle norme anti Covid-19, i posti sono contingentati ed è necessario prenotare telefonando all’infopoint in piazza Matteotti a Carrara, al numero 335/7122636, ogni giovedì, venerdì e sabato, dalle ore 10.00 alle 12.30.

Venerdì 28 agosto, Sara Beyerle presenta il suo “Senza frontiere” (AltroMondo Editore): modera l’incontro la
giornalista Donatella Beneventi. Tratto da una storia vera, il libro narra le vicende di Naima, una giovane
piena di sogni e determinazione, la quale lascia alle spalle ogni comodità per intraprendere da sola un
viaggio alla ricerca di se stessa, Attraversando tre diversi continenti, sarà immersa in alcune delle più
esotiche culture del mondo e verrà catapultata dentro realtà che non si sarebbe mai potuta immaginare.
Durante il suo percorso fatto di instabilità e adattamento, di incontri fatidici e di insegnamenti, di solitudine
e di condivisione, avrà la possibilità di entrare in contatto con gli aspetti più profondi del suo essere e di
confrontarsi, una volta per tutte, con le sue ombre.

Sabato 29 agosto, la protagonista sarà Alice Cappagli con “Ricordati di Bach”, un grande e appassionato
romanzo di formazione: la giovane Cecilia per diventare musicista scopre che non basta l’amore per la
musica, ma serve la dedizione, la forza di volontà e l’accettazione di tutti i sacrifici da compiere. In questo
percorso, che durerà anni e che la porterà al limite delle sue forze fisiche, sarà aiutata da un maestro di
musica “luciferino”. Alice Cappagli, livornese, ha suonato il violoncello nell’orchestra del Teatro alla Scala
per 37 anni. Ha pubblicato per Statale 11 un racconto a tema musicale dal titolo Una grande esecuzione
(2010). Per Einaudi ha pubblicato Niente caffè per Spinoza e Ricordati di Bach.

Più informazioni su