LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Le Istituzioni Informano di La Voce Apuana - Comune di Carrara

Musica classica, percussioni e blues nell’ultima serata di “Carrara…Estate 2020”

CARRARA – Si concludono giovedì 27 agosto gli spettacoli di Carrara E…State organizzati dall’Assessorato alla Cultura del Comune, con il coinvolgimento di alcune Compagnie, Associazioni del territorio e dei docenti della
Scuola comunale di Musica.

In via del Plebiscito alle ore 19.00 in apertura lo spettacolo per bambini, ragazzi e famiglie “Un anno terribile” di John Fante, a cura di Boofe Koor Teatro, con Matteo Ciucci voce recitante, Alessio Mosti chitarra e voce. Alle ore 21.00, spazio alla musica classica, con il concerto per chitarra di Massimo Montaldi che eseguirà musiche di Gurdijeff; a seguire, il concerto per percussioni di Andrea De Chiara, musiche di Friedman, Glentworth, Schluter (a cura della Scuola Comunale di Musica). Alle ore 22.30, per lo spazio cantautori, l’Accademia Musicale A. Bianchi presenta Dynamic Duet, Donatella Pellegrini voce, Luca Bertone chitarra, protagonisti di un coinvolgente concerto blues. L’ingresso è libero. Per garantire il rispetto delle norme anti-covid i posti a sedere in via del Plebiscito sono
distanziati, con accesso regolamentato, fino a esaurimento.

Un vero inno alla speranza e alla fame di vita dell’adolescenza. “Un anno terribile” di John Fante: Dominic Molise ha un grande talento, o forse è soltanto un sogno, quello di diventare il più grande giocatore di Baseball della storia. Per questo cura allena e protegge ossessivamente con tubetti e tubetti di balsamo Sloan, il suo Braccio sinistro. Dominic sa che grazie a lui, soltanto grazie a lui, potrà riscattare se stesso e la sua famiglia dalla condizione di povertà e disperazione che stanno vivendo.

Matteo Ciucci si avvicina al teatro dopo aver frequentato l’Università di Filosofia e Cinema. I primi studi avvengono alla scuola di recitazione Teatro Everest di Firenze; nel 2011 la vera scoperta del teatro grazie all’incontro con Cesar Brie, che lo porterà a lavorare e collaborare per anni con l’attrice e regista Naira Gozalez. Studia danza con Gabriella Secchi e Livia Marques. Approfondisce gli studi sul movimento, studia tecniche vocali e lavora con Ciro Masella a spettacoli quali “L’Italia s’è desta” di Stefano Massini. Studia canto con il maestro Bruno de Franceschi e mette in scena il suo primo spettacolo “Le cose dietro il sole” col quale esordirà al festival “Lunatica”. Dal 2016 inizia a lavorare e collaborare con il regista Franco Rossi “Semi Cattivi” e l’attrice Marion D’Amburgo. Lavora con Roberto Latini, studia tecniche psicodrammatiche con Tomi Janezic e tiene corsi di teatro nelle scuole. Fonda la compagnia Boofe Koor Teatro con la quale tiene corsi di teatro e produce spettacoli, utilizzando il linguaggio teatrale per portare in scena e mettere in luce, tutto ciò che solitamente non viene detto, che è trascurato o nascosto: improntato sui principi del gioco, della creatività e della spontaneità, il progetto Boofe Koor cerca di lasciare spazio a ogni persona affinché si possa sentire libera di essere ciò desidera, così da riscoprire una energia capace di creare nuove forme e aprirsi a nuovi mondi.

Alessio Mosti è un compositore, musicista e cantante: ha pubblicato “Entronauta” col progetto “I viaggi di Jules” con cui riceve una nomination per la miglior opera prima al Premio Tenco dello stesso anno. Fa uscire poi “Si può vivere senza” per Phonarchia dischi col progetto “Il Veneno”. Si focalizza sulla composizione di musica elettronica dopo aver lavorato come assistente durante la pre-produzione del disco IRA di Iosonouncane (2018). Tra l’altro, lavora come compositore e sound designer nel publishing e compone una raccolta di musiche d`ambiente per Halidon con il titolo di “Sonic meditations”. Ha iniziato una collaborazione con Riccardo Tesio (Marlene Kuntz) per un progetto di sonorizzazioni di film che vede i due artisti coinvolti in improvvisazioni su sistemi modulari.

Protagonisti del concerto di musica classica, Massimo Montaldi chitarrista, poeta e compositore, da molti anni si dedica alla didattica e al concertismo; interessato agli aspetti poetici, filosofici e psicologici della musica, ha gradualmente sviluppato uno stile interpretativo non legato necessariamente alla forma, ma tendente a una ricerca sonora che ha nelle sue finalità il giusto rapporto tra suono e ambiente, suono e parola. Attualmente è docente di chitarra presso la Scuola Comunale di Musica “Città di Carrara” e il Liceo artistico-musicale Palma a Massa.

Andrea De Chiara inizia lo studio delle percussioni all’età di 10 anni presso la Scuola Media Statale “Nicola Monterisi” di Salerno. Nel 2008 è ammesso al Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno.E’ stato vincitore di borse di studio come musicista dell’orchestra del conservatorio. Durante gli studi ha collaborato con diverse orchestre e bande italiane. Dal 2015 al 2017 ha partecipato all’International Music Project suonando in Germania, Austria e in alcune università degli Stati Uniti. Ha partecipato a diverse masterclass e lezioni di perfezionamento con importanti percussionisti italiani ed europei. Attualmente lavora come Docente presso la scuola pubblica. Donatella Pellegrini frequenta le scuole musicali di Livorno, per poi proseguire gli studi a Milano presso la rinomata Scuola Senese Jazz. Ha frequentato seminari sull’improvvisazione Jazz e sui canti armonici, approfondendo la materia del canto e iniziando un percorso di ricerca sulla ‘psicofonia’. Giovanissima inizia a cantare con diverse band, acquisendo padronanza di diversi stili musicali. Come corista vanta numerose collaborazioni discografiche: ha aperto i concerti di Sean Paul, Alex Britti, Subsonica, ha avuto cover band da Jamiroquai, a Lucio Battisti, a Etta James. Il primo incontro con il blues è stato con Anacleto Orlandi ‘Big Daddy’. Poi incontra il grande chitarrista Nick Becattini con il quale collabora sia in studio che live. Fa da corista a Fred Wesley (trombonista di James Brown). Da anni insegna canto presso numerose scuole.

Luca Bertone di Carrara si iscrive al corso di chitarra classica presso l’istituto musicale cittadino e contemporaneamente intraprende lo studio della chitarra elettrica. Entra a far parte della big band diretta dal maestro Walter Bologna e comincia a dar vita a vari progetti musicali propri. Fonda la Beat Brothers band proponendo un repertorio incentrato su classici standard blues e rock &roll e suonando in vari locali della toscana. Si iscrive all’Accademia di musica moderna Lizard di Fiesole e intraprende anche lo studio della chitarra acustica. Partecipa alle selezioni di Torrita Blues, conoscendo figure di spicco della scena blues mondiale. In seguito a un concorso, viene nominato dal mensile musicale Axe, per la miglior esecuzione Blues. Intraprende un progetto a suo nome, privilegiando composizioni originali di matrice funkeggiante e si esibisce in diversi festival Blues. E’ entrato a far parte nel corpo insegnanti di Modern Guitar Academy e dell’Accademia Musicale Andrea Bianchi di Sarzana. Al Rapsodia in Blues a Rapallo ha accompagnato James Thompson (che suona con Zucchero). Luca Bertone con la sua chitarra è elemento stabile della “The Sugar Night Band”; (Zucchero cover band) capitanata da Marco Macchiarini. Si è esibito anche a Lajatico, in una serata dedicata alle Eccellenze Nascoste, da un’idea di Andrea Bocelli, accompagnando il duetto fatto dal grande tenore con Marco Macchiarini sull’aria di “Miserere”.