Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Planetario, ultime due aperture prima della fine del 2019

Il planetario comunale di Marina di Carrara offre ancora due aperture pubbliche prima della fine del 2019. La prima venerdì 27 dicembre alle ore 21.15 partirà dal tema “Le supernove”, per presentare i diversi tipi di stelle che, giunte al termine della loro evoluzione, non hanno una lenta decadenza (come sarà, fra circa 4 miliardi di anni, per il Sole) ma subiscono una dirompente, brevissima esplosione che disperde la maggior parte della loro massa nello spazio. Dentro a questo materiale che si espande fra le stelle sono contenuti anche gli elementi chimici che la stella ha prodotto nella sua vita (dal ferro al calcio, dall’ossigeno all’azoto e così via) e che andranno ad arricchire i gas da cui si produrranno poi nuove stelle e nuovi pianeti (in cui magari forniranno così le basi chimiche essenziali per la vita). Domenica 29, invece, alle ore 16 ci sarà l’apertura pomeridiana. Questo tipo di aperture è particolarmente adatto alle famiglie e se non può far osservare il cielo stellato (come accade nelle aperture serali nelle quali c’è sempre, meteo permettendo, uno spazio per l’osservazione diretta, anche al telescopio) in compenso può far osservare il Sole al telescopio e le tre meridiane presenti nel giardino della scuola di via Bassagrande 47, che ospita in uno dei suoi locali, il planetario. Comuni nei due tipi di aperture è lo spazio dedicato all’osservazione del cielo proiettato sulla cupola del planetario, per vedere i moti del Sole, le stelle in varie stagioni e in diversi luoghi della Terra. Data la capienza limitata dei locali, si suggerisce la segnalazione della propria partecipazione, via sms, whatsapp o voce (333/1731533), o tramite l’indirizzo di posta elettronica: planetario@comune.carrara.ms.it