LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Una giornata di studi danteschi in Lunigiana per Silvia Magnavacca

Il convegno sabato 21 ottobre, presso il museo "Casa di Dante". Interveranno le proff Magnavacca e Pagani

Il centro lunigianese di studi danteschi (Clsd) annuncia l’organizzazione di una giornata di studi in onore della prof. Silvia Magnavacca (università di Buenos Aires), in visita in Italia.

L’evento, organizzato per il Comitato Ufficiale per le Celebrazioni del VII Centenario della morte di Dante Alighieri – “Lunigiana Dantesca 2021”, gode del patrocinio dell’amministrazione comunale di Mulazzo (i lavori saranno aperti dal saluto del Sindaco, dott. Claudio Novoa) e della società dantesca italiana.

Silvia Magnavacca, di origini pontremolesi, è professore emerito in Filosofia Medievale e dal 2003 è membro della Commissione Scientifica del CLSD. La giornata in suo onore vedrà dunque impegnati gli studiosi della scuola dantesca lunigianese e si svolgerà in due sessioni, mattina e pomeriggio, presso la struttura del museo ‘casa di Dante in Lunigiana’ il giorno sabato 21 ottobre.

Come filo conduttore degli interventi che il CLSD ha pensato di tracciare è stato assunto il Sudamerica. La prof. Magnavacca affronterà il tema del silenzio di Dante in Inf X 70.

Don Tommaso Forni, teologo, è chiamato ad impegnarsi sul tema del governo mondiale (dunque anche sulla Pax Dantis) riproposto da papa Francesco nell’enciclica “Laudato sii”.
Mirco Manuguerra presenterà al pubblico l’edizione italiana, con sua prefazione, di “Io dico seguitando”, ultima fatica di José Blanco Jimenez, già professore presso l’università di Santiago del Cile e membro emerito della società dantesca italiana. L’opera è uscita per i tipi prestigiosi della Aracne Editrice in collana letteraria diretta dal prof. Antonio Lanza, co-presidente del comitato “Lunigiana Dantesca 2021”.

La prof. Serena Pagani (Università di Pisa), anch’ella membro del Clsd, si impegnerà sul tema delle due costellazioni che Dante vede sorgere e tramontare nel Canto VIII del Purgatorio dalla montagna sacra che nella Commedia si immagina ergersi giusto al nostro antipode. E’ previsto l’intervento straordinario dell’attore e regista Oreste Valente, scuola teatrale di Vittorio Gassman, che si impegnerà nella declamazione del Canto VIII del Purgatorio.