LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Non c’è due senza tre». La ‘tarta apuana’ ha deposto ancora a Marina di Massa foto

Il Wwf: «Stavolta nessun ostacolo le ha impedito di raggiungere la distanza di ben 29 metri dalla riva»

MARINA DI MASSA – «Non c’è due senza tre. La ‘tarta apuana’ ha deposto ancora». L’annuncio arriva direttamente dal Wwf Alta Toscana che alcune ore fa ha segnalato il ritorno sulla spiaggia di Ronchi (Massa) della tartaruga marina a deporre le uova. È la terza volta in poco più di un mese che succede sul litorale apuano. Un evento straordinario. «Dopo le segnalazioni di tartaruga marina nei pressi della costa, e avvicinandosi il fatidico 14esimo giorno, i volontari stavano attendendo con trepidazione» ha scritto l’associazione ambientalista sui social. «Dopo la traccia esplorativa di ieri mattina (mercoledì, ndr) al Bagno Jungla, segnalata alla Capitaneria dal personale che ringraziamo, abbiamo deciso di intensificare ulteriormente il monitoraggio».

«Così – prosegue il racconto – un gruppo di volontari si è alternato nella notte per pattugliare quel piccolo tratto di costa che la tartaruga ha prescelto. Questa notte (tra mercoledì e giovedì, ndr), intorno alle 2, di fronte al bagno Carol di Ponente, hanno avvistato una traccia di risalita e seguendola si sono trovati davanti proprio lei, intenta a deporre. Stavolta nessun ostacolo le ha impedito di raggiungere la distanza di ben 29 metri dalla riva, trovando così finalmente, da sola, un luogo sicuro. Dopo aver accuratamente ricoperto, ha fatto ritorno in mare intorno alle 3, sotto lo sguardo entusiasta di chi era presente».

«Ringraziamo infinitamente i gestori del bagno e i clienti – affermano dal Wwf – che hanno accolto questo evento con grande gioia, nonostante un po’ di disturbo, e ci hanno aiutato nell’opera di messa in sicurezza del nido: è bello vedere come in così poco tempo questo grande rettile antico abbia fatto breccia nei cuori di tutti. Chissà se tornerà fra 14 giorni o se il suo prezioso carico di uova, per quest’estate, è finito: lo scopriremo insieme. A chi ci chiede: “Ma è la stessa?”, possiamo rispondere che, stavolta, aver potuto fare un confronto fotografico con il primo nido al bagno Nical, unito alla sua incredibile puntualità, ci ha tolto ogni ragionevole dubbio: è proprio lei».