LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Un altro nido di tartaruga sulla spiaggia di Marina di Massa

Il Wwf: «La mattina di venerdì 22 luglio una volontaria in pattugliamento ha individuato le tracce di risalita della Caretta caretta»

MARINA DI MASSA – «La Tarta Apuana è tornata e con lei il secondo nido». Con queste parole il Wwf Alta Toscana ha annunciato la deposizione delle uova da parte di una tartaruga marina in un altro punto della spiaggia di Marina di Massa. Si tratta del secondo evento di questo genere. Il primo era avvenuto alcuni giorni fa (ne abbiamo parlato qui). «Noi e tutti i preziosi volontari  – affermano dall’associazione ambientalista – che monitorano ogni giorno la costa apuana stavamo aspettando in questi giorni il suo ritorno, e lei ha ricambiato tanta attenzione».

«La mattina di venerdì 22 luglio – raccontano – una volontaria in pattugliamento ha individuato le tracce di risalita e probabile deposizione presso il Bagno Sport e Natura a Poveromo, circa un chilometro a nord rispetto al nido precedente. È stata nuovamente ostacolata, stavolta da sdraio e lettini, e aveva deposto a soli 9 metri dalla battigia. Il Wwf Italia, responsabile del progetto autorizzato dal ministero in quella tratta, si è affidato agli esperti dell’associazione TartAmare, che in serata hanno potuto verificare la presenza delle uova e procedere contestualmente alla traslocazione, in posizione più arretrata nello stesso stabilimento, al sicuro dalle mareggiate a cui poteva andare incontro durante il lungo periodo di incubazione».

«Possiamo così ufficializzare il secondo nido di Caretta caretta in Toscana per questa estate 2022.
Il Wwf Alta Toscana ci tiene a ringraziare l’associazione consortile Sport e Natura, gestrice dello stabilimento, che ha accolto questo nido con estremo entusiasmo, il proprietario del bagno, Marco, che ha segnalato ai volontari del Centro didattico Wwf dei Ronchi (Massa-Carrara) la presenza di ulteriori tracce di esplorazione presso il suo bagno e al bagno Myricae, ARPAT e UniPi per il supporto tecnico-scientifico e, dulcis in fundo, tutte le volontarie e i volontari e le associazioni che ci supportano. Sarà una lunga estate e abbiamo bisogno del supporto di tutti».

«Vi aspettiamo – conclude la nota – mercoledì 27 alla Compagnia della Vela Forte dei Marmi per festeggiare: dalle 18 laboratori per bambine e bambini e alle 21 incontro divulgativo aperto a tutta la cittadinanza».