LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Ruba due carte di credito da un’auto e va a fare ‘shopping’: giovane arrestato

Si tratta di un marocchino condannato per direttissima a otto mesi di reclusione e 400 euro di multa. La vittima è un pescarese

MASSA – I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Massa hanno tratto in arresto un giovane di origini marocchine che, dopo aver infranto un cristallo di una vettura parcheggiata sulla pubblica via, si è appropriato di due carte di credito sottratte da un portafogli lasciato sul veicolo. Notte turbolenta per un giovane di Pescara che, allertato da un messaggio poco prima ricevuto sul proprio cellulare, appurava che la sua carta di credito in quel momento veniva utilizzata in un locale del capoluogo apuano. Dopo lo stupore iniziale, il giovane si precipitava a controllare la vettura che aveva poco prima parcheggiato nei pressi dell’albergo ove stava alloggiando nel centro cittadino.

In quel momento, l’ignara vittima appurava che il veicolo presentava un vetro infranto e che dal portafogli che aveva lasciato sulla vettura gli erano state asportate le carte di credito. Dopo aver immediatamente allertato il numero di pronto intervento 112, una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Massa interveniva tempestivamente presso il locale dove era stato segnalato l’ultimo acquisto. Giunti sul posto, i militari notavano un giovane di origini marocchine, già conosciuto alle Forze di Polizia per i suoi trascorsi con la giustizia, il quale, alla vista dei militari, dapprima tentava disfarsi delle due carte di credito lasciandole sul davanzale del locale, successivamente si dirigeva speditamente verso l’uscita.

Il giovane veniva raggiunto e fermato dai militari operanti che, dopo un accurato controllo, riscontravano che il prevenuto aveva ancora con sé i diversi scontrini dell’utilizzo di una delle due carte di credito. Il giovane veniva pertanto tratto in arresto e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria veniva momentaneamente collocato presso le celle di sicurezza in attesa di rito direttissimo che veniva celebrato ieri mattina al Tribunale di Massa, nel corso della quale il prevenuto, momentaneamente ritenuto responsabile dei reati di furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito, ha potuto fornire le sue giustificazioni in relazione al gesto compiuto. Al termine dell’udienza, nei confronti dell’arrestato, assistito dal suo legale di fiducia, veniva applicata la pena su richiesta delle parti venendogli inflitta una condanna ad otto mesi di reclusione e quattrocento euro di multa, nonché il divieto di dimora nella provincia di Massa-Carrara.